Di formaggi, dell'autunno e di persone buone {il rosso, il biondo e il nero}

Preferisco approcciarmi all'autunno di quest'anno descrivendo quello che osservo intorno a me.
Osservando e raccontando dei luoghi e delle persone che li vivono, delle loro storie e di ciò che le loro mani e passione producono.
Attraverso le lenti della macchina fotografica cerco occhi, mani, gesti; una volta a casa li guardo più e più volte, finchè non riesco a trovare parole capaci di tratteggiarne la particolarità e la bellezza che portano con se.

La festa del peperoncino al Lido di Camaiore.
La sagra della castagna, con il bellissimo pranzo al sole gentile di metà ottobre.
La domenica pigra in cui abbiamo scoperto una nuova kebaberia.
Un compleanno tra amici cari, in una casa speciale.

Domenica, come avevamo programmato da tempo, ci siamo infilati in auto, direzione il Forteto dove era prevista una degustazione dei formaggi di punta.
Caffè sulla via, sferzata da una pioggia battente, cercando di sollevarci gli animi. Man a mano che ci avvicinavamo il sole filtrava dalle nubi preponderanti, che certo non parevano avere intenzione di cedere terreno per tutta la giornata.

Arriviamo con le pance brontolanti, e ecco davanti a noi il nostro pranzo: quello della metà, a dire il vero, sotto il gazebo giallo sole e il mio, dentro la bottega.
Già da diverso tempo infatti, all'esterno del punto vendita è stato allestito il banco *Chianinaburger*: un paio di ragazzi alla piastra pronti a preparare invitanti {va detto, per gli onnivori, bisogna rendere giustizia a certi prodotti} panini a base di carne chianina proveniente dal vicino allevamento dell'azienda.

Mentre volti sorridenti chiacchierano spiegandoti tutto ciò che ti interessa conoscere, le mani veloci tagliano, affettano, condiscono. Cipolle, pomodori e lattuga freschi, olio novo e pane appena tostato...


Naturalmente il burger non era per me, ma quella cipolla bianca affettata sottile sottile che si caramellava sulla piastra mi ha immediatamente ipnotizzata {ma ehm, che ci sarebbe verso di fare... un cheese burger senza burger? Cioè, siamo in un posto che quanto a formaggio la sa lunga...}.

Ecco qui la metà, felice del suo pranzo e poco più sotto il mio, che mi ha reso altrettanto appagata: fette di pane cotto nel forno a legna e caciotta di pecora fresca, morbida morbida.
Ad accompagnare, birra artigianale e succo di mela, entrambi prodotti in azienda. Una pausa mangereccia semplice e in perfetto accordo con il luogo, le persone: indimenticabile.


  Il tempo ha retto, consentendoci una passeggiata nel parco, sempre sorvegliati da cumuli grigio piombo: un perfetto contraltare ai colori smaglianti dell'autunno.



 

 
Con un tempismo che di lì a poco si sarebbe rivelato azzeccatissimo, ci siamo diretti alla serra, con l'obiettivo di regalarci una piantina da tenere con noi. Tempo tre secondi ed è venuta giù una grandine da spavento: è durata pochi minuti; ne abbiamo approfittato per rientrare in bottega per la degustazione dei formaggi. Ottima esperienza, con tre etichette diverse {il cavallo di battaglia del Re Nero, il Pecorino semistagionato trattato con il concentrato di pomodoro e il cacio di Fossa} accompagnate da una scelta di conserve e composte.

 

 




Poi beh...
Merenda time.
Ancooora???
Ehm sì. E data la disponibilità del ragazzo alla piastra sono riuscita ad assaggiarmi il mio cheese panino, il primo che gli fosse capitato di fare ;)


Ottimo, promosso a pieni, pienissimi voti!

Buon fine settimana, godetevi le cose semplici e genuine ♥




6 commenti:

  1. Bello ... bella giornata .... di quelle mangerecce e a contatto con la natura... Foto bellissime, complimenti! Mi hai fatto venire voglia di fare qualcosa del genere domenica prossima ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela, benvenuta!
      Si, sono occasioni da non lasciarsi sfuggire... anche se il cielo brontola ;)

      Elimina
  2. Che posto bellissimo! E quanto mi fa gola il tuo racconto ;-) Se mai tornerò dalle tue parti, ti chiederò l'indirizzo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucie, che bello leggerti! Io a malapena riesco a scrivere qui, pensa visitare gli altri blog {e mi dispiace}!
      Buona serata, l'indirizzo te lo do quando vuoi!

      Elimina
  3. Grazie a voi, ho imparato molte cose interessanti. Spero di saperne di più. Mi congratulo con voi per questi meravigliosi condivisione. Continuare questo!
    Sinceramente

    RispondiElimina
  4. Grazie, ho appena stato alla ricerca di informazioni su questo argomento per molto tempo e il vostro è il più grande ho scoperto fino ad ora. Ma, che cosa relativa alla conclusione? Sei sicuro relativa alla fonte?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...