Veg torta al cacao con mirtilli

Quando finisce un dolce per la colazione, qui da noi, se ne inforna immediatamente un altro.

Inaccettabile rimanere senza. L'eccezione del caso esiste, certo: la facciamo semplice, e andiamo sul pane e miele. Semplice sì, ma tassativa nell'esigere che:
- il pane sia integrale, comprato o al nostro superforno della piazzetta o dall'omino del mercato {che voglio fotografare perchè è troppo bellino :D};
- il miele sia uno *dei nostri*. E qui si apre un capitolone. Miele d'acacia, di melata e rovo, di castagno, di acacia e ciliegio.

Comunque, chiudiamolo senza aprirlo questo capitolo, visto che il post è dedicato ad una torta, una rivisitazione in chiave veg di un dolce che ho amato fin da subito, durante i miei primi vagabondaggi nella {food}blogsfera.
E' una ricetta di Gustosamente datata, pensate, ottobre 2007: la sostituzione con il latte vegetale può essere fatta scegliendo quello che piace di più, quello di riso incontra il mio gusto ma si sa, è del tutto personale e non pregiudica la riuscita :)
Come ripieno gli onnipresenti mirtilli di montagna: la prossima volta vorrei tentare con le bacche di goji, qualcuno di voi le ha già assaggiate? Funzionano nei dolci?

Serena settimana, e dolci colazioni ♥


Veg torta al cacao con mirtilli

farina 0 macinata a pietra, 100 g
zucchero di canna, 100 g
cacao amaro equosolidale, 30 g
lievito, 8 g
olio evo molto leggero, 20 g
latte di riso, 200 g
mirtilli di montagna a piacere

Preriscaldate il forno a 180°C.
In una ciotola capace riunite tutti gli ingredienti secchi. Mescolate con una forchetta, unite latte e olio e amalgamate con una spatola. Aggiungete i mirtilli e mescolate. Versate il composto in uno stampo oliato e infornate per 40'.
Prova stecchino prima di sfornare!

P.s.: in fotografia più che una torta vediamo una schiacciata, lo so. Non temete, l'impasto lievita, è che, non so per quale oscuro motivo, noi ci ostiniamo ad utilizzare uno stampo da plumcake {evidentemente!} fuori misura :)
P.s.2: quello che sembra impasto non cotto in realtà è zona-accumulo-mirtilli :D {ecco quello che accade quando si usano i mirtilli surgelati e ci si ricorda di aggiungerli quando metà dose d'impasto è già nello stampo. Ecco, ho confessato l'errore!}.

7 commenti:

  1. Ma è davvero goloserrima! Mi manca un ingrediente non indifferente però, i mirtilli di montagna :D non credo sarebbe proprio lo stesso con quelli comperi insapori del super..:(
    (ehehe, anch'io ho lo stampo da cake troppo grosso e continuo ad usare ricette per quello di dimensioni minori, mi vengono così sempre delle mezze ciofeche. :D penso che piuttosto che aumentare le dosi degli ingredienti, ricomprerò direttamente lo stampo! )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucrezia!
      Sonod'accordo con te, i mirtilli {parolone...} venduti al supermercato non valgono l'acquisto. Sono carissimi e insapori. Il nostro amico ortolano ci disse che la causa è del metodo adottato, una crescita evidentemente forzata con la coltura idroponica.
      Detto ciò, andiamo a comprare lo stampo :D

      Elimina
  2. Wennina.
    Mi compiaccio per le tue sperimentazioni dolci vegane. Dimmi, sei soddisfatta?
    Sapessi quante belle ricettine avrei da passarti per le vostre colazioni! ..ah, se solo avessi tempo di scattare/pubblicare/scrivere etc etc.
    Comunque, la torta sembra deliziosa e, sì, me la segno. Sai che l'accoppiata cacao e mirtilli....mi manca!?! Quanto alle bacche di goji, hanno un gusto particolare, e penso che con il cacao non si sentirebbe molto il loro sapore. Io le metto, tritate o non, assieme ai Cranberry disidratati nel porridge.
    Un abbraccio e buona giornata,
    Sissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sississima.
      Si, sono proprio soddisfatta :)
      Mi mancano assai le tue ricette, già te l'ho detto, sono sempre in attesa di nuovi post e non ti perdo d'occhio!
      Buona serata cara ♥

      Elimina
  3. ....buoni i miritilli di montagna...quante scorpacciate nei boschi! :-)
    Qui invece la regola della colazione è una torta a settimana...e quando finisce si passa a pane e miele...anche se il mio fidanzato è supergoloso e spesso cede ai biscotti del super!
    Proverò anche la tua ricetta...ma ho lo stesso problema per lo stampo! :-O
    I goji li ho mangiati sempre da soli...non li ho mai abbinati a nessuna ricetta...però ho sempre pensato di abbinarli ad insalate e mai a dolci....chissà, si potrebbe sperimentare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pane e miele anche voi ^___^ ma quant'è buono?!?
      Vedo che gli stampi sono un problema un po' per tutte... dopotutto siamo famiglie in progress, mi pare di capire ;)
      Con i goji mi toccherà indagare, tartasserò il mio erborista :D
      Buona serata cara!

      Elimina
  4. Il vostro sito è meraviglioso e diversificata. Essere valido e insonne io sono sempre occupato grazie a voi.
    Buona fortuna!
    voyance gratuite par mail
    voyance gratuite par email

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...