Strudel integrale con cavolo nero

Stamattina c'è un'aria strana, ma mi piace.

Un grigiore diffuso, che permea ogni spazio, ma al contrario di quanto si potrebbe pensare è luminoso, argenteo, riluce.

Promette pioggia? Sì.
Che piova pure, viste le premesse saranno tante piccole perle. Comunque sono appena rientrata con una sporta di arance {non trattate, sapete cosa ne farò}, dunque il sole di certo non mi mancherà .

Condivido con voi una ricetta che occupa i primissimi posti nell'indice di gradimento delle preparazioni ci casa: lo strudel di cavolo nero. Come questa verdure compare sul banco ne facciamo incetta, e così di settimana in settimana, finchè si trova :)

Vi auguro una morbida giornata invernale ♥


Strudel integrale con cavolo nero
per uno strudel

per la pasta:
olio evo 1/3 di bicchiere
acqua 1/3 di bicchiere
sale integrale
curry
farina integrale macinata a pietra qb

per il ripieno:
cavolo nero 1 mazzo
aglio 2 spicchi
olio evo
sale integrale

Lavate bene il cavolo, eliminate le coste dure e tagliate le foglie in pezzi abbastanza grossi. In una padella scaldate un cucchiaio d'olio, unite l'aglio schiacciato con la lama del coltello e fatelo imbiondire. Unite il cavolo non strizzato dall'acqua di risciacquo e portatelo a cottura lentamente, incoperchiato. A qualche minuto dalla fine {deve comunque rimanere al dente, finirà di cuocere in forno} salate. Trasferitelo in una ciotola di vetro, affinchè si raffreddi bene e non bagni l'impasto quando vi entrerà a contatto.
Preparate la pasta: in una ciotola capiente riunite gli ingredienti liquidi, il sale e il curry e mescolate con una forchetta. Cominciate ad aggiungere la farina. Continuate finchè non otterrete un impasto liscio, omogeneo e elastico. Dategli la forma di una palla e fatelo riposare in frigo per una mezz'ora.
Accendete il forno a 180°C.
Riprendete la pasta, stendetela in forma rettangolare su un foglio di carta da forno. Versate il cavolo nero a partire da un lato lungo, andando anche oltre la metà: non devono sovrapporsi due strati di pasta {tiene molto bene e non si buca, quindi non temete di utilizzare un bel po' di ripieno :)}, chiudete bene ai bordi e incidete la superficie per far uscire il vapore. Trasferite su una teglia e infornate per circa 30'.


7 commenti:

  1. Adoro il cavolo nero, in ogni modo! anche io infatti l'avevo usato come ripieno per dei calzoncini al forno... lo amo nelle zuppe, con la pasta... peccato duri poco!
    un bacione
    Terry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è davvero versatile. Come non amarlo!
      Ricambio il bacione cara.

      Elimina
  2. non trovo il cavolo nere accidenti...pero' posso tentare con le belle sime di rapa che mamma mi ha mandato dalla Calabria.

    Anche qui piove!!!!! buona giornata Wenny <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che il cavolo nero per i francesi sia un po' come il rabarbaro per gli italiani :) Io perlomeno non l'ho visto neanche col binocolo :D
      Buona giornata a te Pat!

      Elimina
  3. Oddiooddio ma è bellissimo. Mi fa impazzire, così cavoloso <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata anche la mia prima reazione :D

      Elimina
  4. Grazie per averci portato a rilassarvi, il vostro sito è meraviglioso, io sono ogni giorno più e non vedo la fine per cui vi è notizia.
    Grazie per averci dato tanta felicità!
    voyance mail gratuite
    voyance gratuitement

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...