A caso, dal cassetto...


 Che poi tanto cassetto mica è.

Causa mal di testa lancinate, ho deciso di farmi cullare dai bei ricordi.
E come fare, quando non è proprio il caso di sforzarsi?
Beh, per quanto mi riguarda conviene affidarsi alle immagini {o ai suoni*}.

Alle fotografie, che in tutti questi anni di blog ho scattato, che mano a mano crescevano in numero, non perdendo per questo d'intensità {senza pretese eh, parlo sempre a livello personale :)}. E mi sono accorta che quegli scatti mi riportano a viaggi, storie e persone che ho conosciuto ma che, condividendole con voi, portano con se anche la storia delle parole che le hanno accompagnate sul blog. E delle vostre parole :)

Ho tirato fuori il caro hard disk portatile e ho spulciato tra le cartelle degli anni passati che più o meno riportano la data di mesi invernali. Ne ho aperta una a caso, e tra le numerose immagini non pubblicate ne ho scelta una. All'epoca evidentemente non trovò il suo spazio, ma adesso sì, ecco, credo che sia giunto il momento :)

Qual'è la storia di questa?
Non mi ricordavo affatto di quella serata, ma m'è bastato aver sotto gli occhi le tortine per sorridere.
Era la sera di Halloween ed eravamo su in montagna. Il paese è mi-nu-sco-lo, ma davvero, solo che la popolazione under 8 {circa} è strabiliante :D
Già dal tardo pomeriggio si sentiva baccano e strepiti, quindi per non trovarci vittime di scherzetti decidemmo di infornare dolcetti a manetta. Candele sul muretto d'ingresso e metà calato nella parte, che cominciò a ululare non appena sentimmo i primi passi. Missione compiuta :D

Buon pomeriggio d'inverno ♥

1 commento:

  1. Spesso mi fermo sul tuo sito web I really appreciate mi permette di fuggire e pensare ad altre cose .... Che felicità ! grazie

    voyance par mail gratuite

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...