Quinoa calda con rapa bianca e porro

Questa coda d'Ottobre ha indubbiamente un colore che la distingue: il bianco candido. Quello della prima, precoce e inaspettata neve, quello dell'aria di mattina, tersa e ghiacciata. Chissà, forse i toni caldi, aranciati dell'autunno li porterà Novembre: basta poco, ci siamo quasi. E mi scopro ad attenderli placidamente, senza fretta.

In cucina, note invernali compaiono sottili, discrete, e non si può non seguirle: a questo giro le protagoniste sono le rape bianche, utilizzate interamente e sostenute dai porri, capaci di bilanciare il sentore *erbaceo* della radice. Provate.

Dolce, pigro mercoledì, araldo di giorni di festa.


Quinoa calda con rapa bianca e porro
quinoa 170 g
rape bianche 3, comprese le foglie di due mazzi
porro 1
aglio un paio di spicchi
dado vegetale homemade 1c
olio evo
labna 1 C a persona

Di una semplicità disarmante.
Cuocete la quinoa come indicato sulla confezione {solitamente in proporzione 1:2 con acqua bollente, per assorbimento, in circa 15'-20'}.
Lavate e mondate le rape, sbollentate appena le foglie e passatele al coltello; cuocete al vapore le radici sbucciate e tagliate a piccoli dadi. 
Affettate ad anelli spessi circa 1 c il porro, l'aglio a spicchi e fateli imbiondire in una pentola in cui avrete versato olio a coprire il fondo. Coprite con acqua tiepida e portate a bollore. Unite il dado sbriciolato, fate sobbollire per altri 5' e aggiungete le foglie. Mescolate bene e dopo un paio di minuti spegnete. Lasciate intiepidire e controllate la sapidità.
Passate al minipimer, togliendo se necessario qualche cucchiaio di brodo per ottenere un passato più denso; aggiungete la quinoa e mescolate bene. Suddividete nelle zuppiere, completando con una cucchiaiata di labna.

9 commenti:

  1. Quanto mi piace passare qui da te :)
    Questa quinoa mi ispira tantissimo.. :*

    RispondiElimina
  2. Sai che nn so cosa sia la quinoa?! Che bello poter conoscere semptr cose nuove :):):):)

    RispondiElimina
  3. Come vorrei una di quelle ciotole fumanti... qui siamo oltre il comfort food!
    Bellissima la chiusa: "Dolce, pigro mercoledì, araldo di giorni di festa." :)

    RispondiElimina
  4. Ciao Sara,
    Dimmi, come la trovi la quinoa? Io l'ho provata ma mi ha un pò deluso come consistenza e gusto. Tanto che..... mi è rimasta un pò antipatica. Forse non era il momento giusto.. O forse ho sbagliato a cucinarla. Fatto sta che una volta cotta aveva la consistenza 'sbobbosa'...
    Bella la stoffetta, sono rimasta compiaciuta nel vederla..
    Un abbraccio,
    Sissa

    RispondiElimina
  5. Sto sperimentando la quinoa da un po',ma ancora non mi ha convinto del tutto...forse questa è la volta buona...un bacio

    RispondiElimina
  6. Ciao Sara!
    Sono Luisa, ma che bel blog molto poetico pieno di profumi e colori!
    Come si fa il dado fatto in casa??
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lu,
      grazie e ben trovata!
      Per il dado guarda qui http://nepitella.blogspot.it/2011/05/il-mio-dado-naturale-per-il-referendum.html
      Baci!

      Elimina
  7. Ho fatto questa ricetta e ormai forma parte del mio repertorio in cucina, e semplice di preparare e molto gustosa ,in casa piace a tutti. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ho sinceramente apprezzato questo articolo che fornisce un aiuto reale.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...