Rivisitando Arturi: tian dell'orto e semi di sesamo

Prosegue la serie del *cosa mi sono preparata per pranzo l'ultima settimana d'agosto*. 
Ecco perchè questo tian; è *vecchio* di sette giorni sette, dunque non propriamente settembrino. Ci sarà da attendere smaltire ancora qualche post semi-estivo, poi prometto che mi calerò nel mood autunnale -e allora non ci saranno melanzane o pesche che tengano!

Ho tratto questa ricetta da un libretto simpatico e agile, che se non fosse per una cara amica certo non avrei mai scoperto: qualche piccola variazione, soprattutto nell'estetica {e prendiamo 'sta tortiera che è tanto carina ina ina, così ina che è stato impossibile non sovrapporre troppo le verdure. Però tutto si è cotto come avrebbe dovuto ed il risultato è stato ottimo}.
Consumato tiepido è ottimo, probabilmente però dà il meglio di sè una volta che si è ben raffreddato: ma che volete farci, non venite a chiederlo a me, capace di mangiarsi un moelleux con 40° C, amante della pioggia e del grigio anche se è la prima mattina di lavoro dopo le ferie {ragion per cui ho già preso di matta più volte dai colleghi}. In ogni caso credo che sia eccessiva anche la metà, che senza fare una piega se lo gusta direttamente dalla teglia uscita dal frigorifero {come stupirsi, visto che se potesse lo farebbe anche con la pizza...}.

Dopo tanto dire ecco qui la ricetta, my way. Ottima.
Buona settimana, piena di dolcezze :)

Tian di zucchine e pomodori {variazione sulla ricetta di Stefano Arturi*}

cipolla rossa 1
zucchine un paio
pomodoro canestrino 1, grosso e maturo
origano secco
olio evo
parmigiano grattugiato 2 C
pangrattato 2 C
sale integrale marino
pepe nero da macinare al momento

Affettate con la mandolina le cipolle, ad uno spessore di 1-2 mm, passatele in padella finchè non sono morbide e trasparenti.
Affettate alla stessa maniera la zucchina, e al coltello il pomodoro. Ungete uno stampo di ceramica dai bordi bassi e copritene il fondo con le cipolle, poi alternate fette di pomodoro e zucchina, cercando di comporre un unico strato {sovrapponendole leggermente}. Condite con olio, sale, pepe e origano.
In una ciotolina mischiate parmigiano e pangrattato, mentre in un padellino tostate i semi di sesamo. Coprite il tian con il parmigiano ed il pangrattato e dategli un ultimo giro d'olio. Cuocete in forno a 200° C per 30'. Sfornate e spolverate con i semi di sesamo.

*Stefano Arturi, Pausa pranzo. Come stare lontano dai bar e vivere felici, Guido Tommaso Editore, Milano, 2007, pagg. 144-145.

20 commenti:

  1. Ho tutto in casa! ma lo sai che la provo stasera?!!
    graaaaaande :)
    che libretto è?

    RispondiElimina
  2. ah scusa.. non avevo visto che lo avevi scritto :D

    RispondiElimina
  3. Che bello tornare e trovare il tuo blog sempre più bello e le tue ricette sempre più appetitose!
    Aina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aina, bentrovata!
      Io devo ancora ri-ambientarmi nella blogosfera, prometto che poi passo da te {intanto ho visto il bel dolce... yummy!}.
      Baci

      Elimina
  4. oh sì sì.. sarei capace anche io di tanta ingordigia di fronte a questo piatto dell'orto, anche se, a dire il vero, preferisco sempre il tiepido che il freddo da frigo.
    Ricordo che l'estate scorsa avevo fatto anche io qualche cosa di simile tratto però da Cucina Naturale, ma il fondo di cipolla no, non c'era, e mi stuzzica parecchio.
    Quindi, in ordine, vorrei provare questo speciale tian e improvvisare la parmigiana di zucchine 'alla tua maniera' e si dia il caso che potrei mettermi all'opera giusto stasera.
    P.s. YJ è uscito oggi!
    Bacio,
    Sissa

    (meglio, molto meglo senza parole chiave.. Scusa se mi sono permessa, anche un pò per scherzo vala', ma mi ci volevano sempre almeno due giri di parole chiave da immettere e, a volte, è veramente stressante racappezzarsi ....OOoooommmMMmmmmmmmmm ;) ) (spero non ti abbia disturbato.......................) :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi cara buongiorno :)
      Trovo che il fondo di cipolla sia fondamentale: è *strano*, non te lo aspetteresti e questa sua *sorprendente* presenza te lo fa proprio amare.
      La parmigiana di zucchine? Sai che m'incuriosisce? Se la prepari ti prego, pubblicane il resoconto ;)
      Baci, e hai fatto bene ad avvertirmi delle parole chiave: pensa che io ero sicura che non ci fosse. Sai, anch'io sono fermamente contraria...

      Elimina
  5. adoro i tian, son semplici, appetitosi e posso risolvere un pranzo leggero! bellissima foto!

    RispondiElimina
  6. meravigliosa meravigliosa! ne sono entusiasta, solo a vederla mi mette gola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora prima che l'estate se ne vada ti consiglio di prepararla ;)

      Elimina
  7. che bella questa teglia di verdure!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao cara!!! Grazie per lo spunto, un'idea semplice ma sfiziosa. Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di esserti stata d'ispirazione ;)

      Elimina
  9. Beautiful photo! Saw your photo on FoodGawker.com and clicked over to your site.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Credimi, ne sono davvero felice. E grazie di avermelo fatto sapere :)

      Elimina
  11. Io sinceramente apprezzato questo articolo che porta un aiuto concreto.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...