Crostone di pane alle noci con cannellini ed erbette

Non sarà bello a vedersi, concordo, ma è delizioso e decisamente salutare. Mi pento di aver affettato il pane
così sottilmente, 1 cm abbondante sarebbe stato meglio {ho corretto nella ricetta}, e forse forse questo in fotografia {che fa sempre parte dei miei pranzi veloci, l'ultimo, giuro!} l'ho tostato troppo. Va beh, l'idea è vincente, da riproporre sicuramente. Magari in versione mignon, chessò, ricavando dalla fetta una base con il tagliabiscotti, per un aperitivo veg fuori dalle righe!

Vi auguro uno splendido fine settimana :)


Crostone di pane alle noci con cannellini ed erbette

pane integrale con noci e semini vari {girasole, sesamo, zucca}, il nostro preparato con la pasta madre
cannellini lessati* {li preparate voi la sera prima, veeerooo?!?}
erbette lessate* {toscani, avete presente le *pallette*?}
aglio 
peperoncino fresco
sale integrale
pepe nero da macinare al momento
olio evo

Affettate sottilmente aglio e peperoncino e fateli soffriggere leggermente in un velo d'olio caldo. Saltate per qualche minuto le erbette, trasferitele in una ciotolina e nella stessa padella fate intiepidire i fagiolini.
Per ciascun commensale tagliate una fetta di pane alta circa 1 cm e tostatela appena.
Impiattate il crostone: fetta di pane, erbette, cannellini, giro d'olio evo, sale e pepe. 
Semplice e buonissimo, adatto anche, perchè no {io l'ho fatto ieri} per un pranzo leggero.

*Niente scoraggiamento: basta prepararne in quantità e surgelarli già porzionati. Diventano praticissimi ingredienti salva cena ;)

25 commenti:

  1. questa è per me! :)
    (ma la ricetta del pane? si può avere?)
    bacini e buon finesettimana anche a te cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora fammi sapere se ti piace ;)
      Per il pane devo ringraziare la mitica Sissa :D, che ci ha spacciato la pasta madre e iniziato all'arte di panificare.
      Il procedimento di questo pane:

      Sciogli 180-200 gr di pasta madre {a seconda della sua acidità} in 360 gr d'acqua tiepida, aggiungi un cucchiaino di miele multiflora di montagna. A pioggia le farine: 300 gr di 0, 200 gr di integrale di frumento e 100 di orzo, tutte macinate a pietra. Impasti bene sulla spianatoia e lavori per 20'. Verso gli ultimi 5' cominci ad aggiungere il misto semi {tanti tanti semini!}. *Incoperti* l'impasto e lo metti nel suo cesto, lasci lievitare almeno 8h. Incisione sulla superficie, poi in forno, a 250°C per 20' e dopo a 200°C per altri 20'.
      Buono buono buonissimo!!!
      Baci

      Elimina
    2. si può fare senza il "cesto"? ;-P

      Elimina
    3. Uhmmm sì... ma trovagli comunque un bel lettino :D
      Eheh so che li tratti bene gli impasti!

      Elimina
  2. Secondo me é proprio bella...ottima idea!!

    RispondiElimina
  3. non sarà bella?? ma scherzi? a me fa venire tanta voglia di addentarla quella fetta di pane!
    ottimo spuntino !
    un bacio

    Pippi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pippi ti ringrazio, ammiro molto il tuo stile fotografico quindi il tuo è un commento che mi fa proprio piacere!

      Elimina
  4. Wow! Che soddisfazione cara, ..ti ricordi quando ancora non eri del tutto pronta al passo della panificazione casalinga con PM???! Perplessità che avevo provato anche io. Prenderti per mano è stato un onore e saperti soddisfatta mi riempie il cuore di gioia! La prossima volta che ti vedo (e ci sarà) ti porto la gina liquida che è molto meglio!
    Fantastica l'idea, mi sto scoprendo una gran amante di legumi (che consumo sempre più spesso per driblare la carne) e questo abbinamento è proprio sfizioso!
    Un abbraccio,
    Sissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Gina liquida?!?!?
      Ooommm terrore!!! Ho l'impressione che sarà difficilissimo imparare ad ultilizzarla, sì sì... ma si può tentare :)
      Proprio ieri, mentre impastavo, ho pensato che il feeling davvero giusto con la pm l'abbiamo trovato dopo diversi mesi. Credo sia naturale, bisogna imparare a conoscersi, non credi?
      Ti abbraccio forte forte!

      Elimina
  5. Una bruschetta (passami il termine) veramente gustosissima.
    Grande, hai messo anche la ricetta del pane, te la volevo chiedere pure io!!:)))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo passo sì il termine, pensa che volevo usarlo anche io :)

      Elimina
  6. Che bella idea per dei crostoni decisamente alternativi! ricchi di sapori diversi e più o meno decisi!
    baci baci

    RispondiElimina
  7. Buono e ghiotto... mmmm idea per pranzo veloce e leggero! :)
    Un saluto
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì sì, funziona benissimo come pranzo!

      Elimina
  8. Sfiziosissimo. Il pane, per quanto sottile, mi sembra davvero ottimo, rustico al punto giusto :)

    RispondiElimina
  9. Agneseee, terrore e raccapriccio!!! Blogger è crudele, non mi mostra la finestra dei commenti sul tuo blog :\
    Spero di poter risolvere presto, nel frattempo ti faccio i complimenti per la collaborazione e gli auguri di trovare l'ispirazione per utilizzare al meglio il nuovo arrivato ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ma quante cose sono cambiate qui da te cara Wenny!! Era da un po' che non passavo.. mi piace molto!
    Fico&Uva

    RispondiElimina
  11. niente. passare da qui è sentire (sempre) quel buon odore di casa, di bellezza, di semplice eleganza.
    e ragazza mia, mi hai dato anche due fantastiche idee culinarie (questa e quella della falsa parmigiana, che riproporrò al più presto).
    bentrovata mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono così felice di rileggerti. Di qui e di là, doppia presenza ;)

      Elimina
  12. Che spettacolo! Mette una fame addosso che non ha uguali.

    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  13. Grazie per questo articolo che mi ha fatto conoscere un sito molto interessante. Spero di sentire da voi.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...