Semplicemente una falsa parmigiana

Quest'ultima settimana di ferie la passerò a casa, da sola, esclusa una piccola parentesi che mi vedrà tornare in montagna, tra i picchi che ci hanno ospitato durante l'estate: quindi, ta-daan, eccomi che dovrò sfornellare per pranzare decentemente potrò divertirmi tra forno e fornelli, rispolverando i miei libri di cucina, con accanto la fotocamera sul cavalletto. Dei risultati non garantisco, soprattutto delle pics, abbiate pietà ma in vacanza ho fatto tutt'altro ;)

I progetti e le attività di questi giorni sono da supereroe quando li pianifico la sera, possibilmente davanti a Top Chef Masters o al Gordon {sooo lovely! ♥}: ma la mattina il letto mi calamita irresistibilmente, e faccio una gran fatica per tirarmi su. Quello che sono riuscita a fare finora, oggi, è stato accompagnare la metà al lavoro, far colazione insieme {attività invertite temporalmente} e trascinarmi fino all'edicola.
*Buongiorno, è uscito Dylan Dog di questo mese?*
*Sì certo, eccolo qua*
*Ah, grazie. E Yoga Journal?*
Volto perplesso dell'edicolante.
*Yoga che?*
*Yoga Journal*
*Ah. Un attimo, vado a vedere in vetrina*

E ieri, bravissima, ho pure aggiornato il portfolio su carbonmade ;)

Ma torniamo a noi, e al food, e alla foodphotography. Sarò produttiva per il succitato motivo, ma voi dovrete essere assai onesti: consigliatemi e suggerite, chè devo rientrare nei ranghi delle bloggers ;)

Apre le danze questa falsa parmigiana alla quale sono affezionata in modo sviscerato: per me è d'obbligo prepararla con la pomarola o conserva o passata classica dell'estate e invasata subito, quella fatta con i pomodori buoni e le foglie di basilico fresche. Vi lascio la ricetta e per oggi chiudo le trasmissioni: wennycara col suo vestitino verde Guinness quadrifoglio deve necessariamente pulire la cucina.
A presto!

{e se vi va, ascoltateli ;)}

Falsa, ma buona buonissima parmigiana

melanzane piccole 
passata di pomodoro fatta in casa, aromatizzata al basilico
parmigiano {in mancanza, o come integrazione, come è capitato a me ieri, consiglio una caciotta di pecora a latte crudo semistagionata} grattugiato
basilico fresco
pepe nero da macinare al momento
olio evo 

Lavate e mondate le melanzane, poi affettatele a circa 5 mm. Spennellatele con del buon olio evo da entrambi i lati e grigliatele nel forno caldo a 180°C per circa 20'.
Scaldate la passata a fuoco dolce e fatela addensare un pochino.
Ungete una teglia rettangolare, coprite il fondo con qualche cucchiaio di passata e cominciate a comporre la parmigiana: strato di melanzane, passata, basilico, pepe e un giro d'olio, parmigiano {abbondante}. Continuate fino ad esaurire gli ingredienti, terminando con il formaggio.
Infornate e cuocete a 180°C fino a quando non sentite odore di buono :) {dai 25' ai 40', a seconda della grandezza delle melanzane e degli strati fatti}.



7 commenti:

  1. Favoloseeeeeee!!!!!! Felice giornata!!!

    RispondiElimina
  2. Buondì wenny, è un ottimo inizio direi!! Il resoconto è fresco e piacevole come sempre! E’ da un po’ che mi chiedo se la parmigiana con la melanzana grigliata (approposito: in forno o con il grill acceso?) sia libidinosa come la classica, che per via della frittura (buonissima ma un po’ pesantina eh!) non faccio praticamente mai. Ma, insomma, la foto ed il tuo racconto la descrivono bene, e quindi……………….. sì, sì proverò. Sarei tentata stasera… per gustarla domani…Maledetta tentatrice che sei… ;)
    Poi: ma quel “tutt’altro che hai fatto in ferie” di cosa si tratta??? ..Lumi, grazzie ;)
    E, sei riuscita a praticare tra i monti, in mezzo alla natura, alle farfalle ed al silenzio? Io a sprazzi riesco a dedicarmi qualche oretta, mi sono concessa anche una lezione privata con l’insegnante e quindi, di fatto, non vedo l’ora di riprendere!
    Ultima cosa e poi chiudo: ..ma è uscito Yoga Journal?
    Bacio,
    Sissa

    P.s. quand'è che togli l'opzione delle due (dico due!) parole da digitare...?

    RispondiElimina
  3. Diciamo che non è "falsa" ma è una tua interpretazione che apprezzo davvero molto! ne mangerei una teglia intera!:))

    RispondiElimina
  4. Wenny, che piacere leggerti :)

    questa è la parmigiana come riuscirei a mangiarla io, magari anche con un po' di mozzarella (le melanzane le griglio, ma penso cambi poco). Quella originale non riesco davvero a mandarla giù.

    Un abbraccio al profumo di basilico, spargiamolo dappertutto finchè si può!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Wenny!

    Anch'io sono una falsificatrice di parmigiane, lo confesso... quella fritta mi si incastra proprio nello stomaco, per quando sia buona.

    Buona ultima settimana di ferie, allora! Io quest'estate non mi sono ancora fermata, attendo l'autunno!

    Un bacione,

    A.

    RispondiElimina
  6. Fatta ben due volte questo week end! Ci siamo leccati i baffi, grazie dell'idea :)
    Notte,
    Sissa

    RispondiElimina
  7. @Paolina: grazie!

    @la sissa: sono contenta assai! Io le cuocio in forno, senza grill. Ora che mi accorgo, forse sarebbe più indicato alzare la temperatura del forno, chessò, a 200à C -riducendo quindi i tempi? Ma sai che probabilmente all'inizio facevo così? Che vuoi, è passata un'estate e la memoria fa cilecca!
    La pratica: oh sì, sì sì. E ho anche tenteto-studiato alcune nuove asana, certe tratte da YJ. A proposito, all'epoca dei fatti YJ non era uscito. Quando esco dal lavoro ritento, ma da un altro edicolante ;)
    L'opzione di verifica con due parole da digitare l'ho tolta: ti risulta?
    Baci, bacioni!

    @Al Cuoco!: grazie, lo farei anch'io!

    @Ciboulette: oh sì, basilico a destra e manca. Perchè quando mancherà ci sarà quello essiccato, è vero, ma vuoi mettere quelle belle foglione carnose?
    Un abbraccio

    @Agnese: falsifica, falsifica, quando si tratta di parmigiane tutto è lecito :)
    Visto che l'autunno sta arrivando? Evviva!
    Un bacione

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...