Torta semplice di mele e yogurt

Tempo fa mi ritrovai a riflettere vagabondare con la mente e concludere che troppo spesso mi mancano le ricette basic, quelle che raccontano una tradizione consolidata nelle generazioni della propria famiglia o quelle dell'immaginario che ci portiamo dietro dacchè siamo piccoli. Quella fu la volta della torta di ricotta, ma penso che presto potrei ritrovarmi con la necessità di un *passo passo* per il ragù, l'arrosto, le lasagne, {temo anche per} il brodo di carne o quello di pollo {mica son sicura del taglio giusto, per esempio}, i tortellini, l'arista al forno o il cacciucco. 
Che ne so, per me non è così immediato utilizzare il forno per cuocervi la carne, perlomeno non senza il patema d'animo ed il sospetto {per almeno un paio d'ore} di dover buttar tutto e ripiegare su una frittata {comunque un passo avanti in questo senso l'ho fatto, quando ho cucinato lo spezzatino in crosta di J.O. !}.

Cooomunque, per tornare a noi e alla ricetta di oggi : cosa di più semplice di una torta di mele? E di una torta allo yogurt? E sapete che ho scoperto che mia mamma le ha sposate, queste due ricette, e quel che ne è uscito è diventato per lei un must?
Inutile scrivere che ho deciso {soprattutto dopo l'assaggio} che anche per me lo sarà; di più, diventerà una mia *base*. Come ho scritto è davvero *semplice*: la partenza è una *7 vasetti rivisitata* per via dell'uso del miele, il prosieguo è istintivo :)

E p.s., quel che mi piace tanto è la morbidezza e il profumo primaverile che ispira!

Buona settimana di primavera :)


Torta semplice di mele e yogurt

yogurt bianco al naturale, possibilmente autoprodotto un vasetto da 150 gr
farina 0 macinata a pietra 3 vasetti {quelli dello yogurt, come i seguenti}
miele di castagno 2 C
olio evo molto leggero 1 vasetto scarso
uova codice 0 {o, come sempre, di galline felice che razzolano ;) } 2
lievito 6 g
mele staiman 1
succo di limone {volendo del limoncello, naturalmente fatto in casa!} qb

Preriscaldate il forno a 180°C.
Setacciate la farina con il lievito; imburrate ed infarinate uno stampo. Lavate, sbucciate ed affettate sottilmente la mela, bagnandola con il succo di limone per bloccarne l'ossidazione.
In una ciotola lavorate brevemente le uova con il miele, aggiungete lo yogurt e mescolate. Unite poco a poco la farina e lievito e successivamente l'olio a filo. Lavorate bene fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungete le fette di mela e mescolate delicatamente, versate nello stampo livellando la superficie. Infornate e cuocete per 40' {prova stecchino prima di sfornare!}.


8 commenti:

  1. Hai ragione a forza di sperimentare si tende a perdersi, dimenticando le origini e tradizioni! Quindi ti ringrazio per averci donato questa torta "classica" e perciò assai preziosa :)

    Un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  2. @Letiziando: già, e quanto è bello e confortante invece ritrovare le ricette *rassicuranti*?
    Un bacione a te!

    RispondiElimina
  3. Infallibile questa torta! È una delle prime che ho iniziato a fare, sempre molto presa e concentrata durante la preparazione, non mi ha mai deluso! Ne hai fatta una simile con lo sciroppo d'acero anni fa.. Me lo ricordo perchè l'avevo presa come spunto per fare una buona torta ;)
    Notte Wennina..

    RispondiElimina
  4. @la sissa: in effetti credo che di *7 vasetti* ne sia pieno il web :) conosco anche io la versione con lo sciroppo d'acero, la scoprii sul blog di calme et cacao svariati anni fa :)
    Sai, ho deciso di sostituire quanto maggiormente possibile lo zucchero, leggendo qua e là è davvero sul velenifero andante {e qui ce ne sarebbero andati ben 2 vasetti!}.
    Bacio!

    RispondiElimina
  5. Mi ricorda uno scambio che avevamo avuto sulle ricette che proprio, ci fanno casa, e sono felice di scoprire questa tua! La torta allo yogurt si usa anche molto facilemente qui, ma misà che varia un pochino, devo provarla, quindi.. :)

    RispondiElimina
  6. io amo le torte semplici, specie quella allo yogurt che oltre tutto non c'é manco bisogno dello sbattitore per realizzarla sepre buona e genuina, con le mele ancora di più e se poi c'é anche il miele resta tra le mie preferite in assoluto, credo che seguiro' sempre questa tua chicca!!!
    un'abbraccio di cuore!
    Pat

    RispondiElimina
  7. Wenny, ma perchè ti avevo persa??

    Sono contenta di ritrovarti con questa torta semplice e buona. Un bacio!

    PS: penso che i "classici" spaventino molte di noi che vogliamo provare l'impossibile e poi ci ritroviamo a spaventarci per un pollo arrosto (o a gioire come una scema per averlo fatto bene, come è successo a me :)

    RispondiElimina
  8. Grazie per averci portato a rilassarsi, il vostro sito è meraviglioso, io sono ogni giorno più e non vedo fine quindi non ci sono novità.
    Grazie per averci dato tanta felicità!

    voyance gratuite par telephone

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...