Torta di ricotta di bufala alla fava tonka

A volte rivedere il basic è piacevole: soprattutto perchè si può dosare il livello di audacia, fermandosi appena un pò prima della subodorata catastrofe, atterrando placidamente nella rete di sicurezza della ricetta cucinata da anni ed anni ed anni...

Il problema è che a volte quel *basic* ci sfugge. A me è capitato con la torta di ricotta: strano ma vero, fino a poco fa non avevo una ricetta consolidata. L'ho trovata riaggiustandone una, con dosi facili da ricordare e procedimento semplicissimo {come per ogni basic che si rispetti}. A questo punto ho potuto cominciare a mescolare le carte, utilizzando della splendida  ricotta di bufala dop {ci sta una meraviglia: non l'avevo mai assaggiata, è così cremosa e profumata...} e la mia beneamata fava tonka.

Un dolce morbido, aromatico e semplice: che volete di più? :)

Torta di ricotta di bufala alla fava tonka
per uno stampo ø 20 cm

uova codice 0 3
zucchero semolato bianco 125 g
ricotta di bufala 250 g
farina 00 250 g
lievito una bustina
burro qb per imburrare
sale una presa
fava tonka 1/4 di bacca

Preriscaldate il forno a 180°C; imburrate ed infarinate lo stampo.
In una ciotola montate a spuma le uova con lo zucchero ed una presa di sale; unite la ricotta passata al setaccio ed amalgamate bene con una spatola. Setacciate la farina con il lievito ed unitela al composto di ricotta, mescolate bene fino a quando l'insieme non risulterà liscio ed omogeneo. Grattugiate la fava tonka e date un'ultima mescolata. Versate nello stampo ed infornate, cuocendo per 40'-45' {prima di sfornare fate la prova stecchino}.

11 commenti:

  1. Adesso mi dici dove hai trovato la ricotta di bufala!

    RispondiElimina
  2. Come per la cacciotta, per me sarà difficile trovare una ricotta di bufala, pero' la tua ricetta mi spira tantissimo, e credo che la provero', anche se devo sostituire la ricotta col suo parente della Corsica.. :)

    RispondiElimina
  3. Sarà che vado pazza per la ricotta in generale ma quella di bufala la trovo superlativa! E la fava tonka...mannaggia, ma lo sai ke non l'ho mai assaggiata?! Dove l'hai trovata tu? Ad ogni modo questa torta dev'essere deliziosa...complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. @_@ wooow deve essere strepitosa !!!

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    ho appena aperto un blog, se ti va vieni a darci un occhiata :)))
    http://ursswithlove.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Concordo alla grande, cara! Adoro la torta di ricotta, ma con quella di bufala non l'ho mai provata... e poi devo trovare la fava tonka, assolutamente!
    Buon we, un bacione!

    agnese

    RispondiElimina
  7. come hai ragione...
    come hai ragionissima..
    stasera pensavo al ciambellone della nonna, o a quello che quando facevo le elementari si vendeva negli alimentari (emh, no, non voleva essere un gioco di parole)...
    però è vero, come ci piace il basic!

    RispondiElimina
  8. ha un aspetto delizioso e immagino che il sapore non sia da meno, complimenti, bellissima ricetta ! buona domenica!

    RispondiElimina
  9. @Ellemme: parente della Corsica? Chi sarebbe?

    @Claudia: in un piccolo market in fondo alla mia strada. Pensa un pò tu...

    RispondiElimina
  10. Datemi ricotta, di bufala, di capra, di mucca, di pecora (mi sa che son finiti gli animali!) e mi farete felice.
    Che bella ricetta, Wenny.
    E qui è tutto nuovo!
    Un abbraccio affettuoso
    (e la mostra? è andata bene? mi spiace non esserci stata!)

    RispondiElimina
  11. Collaudata da te e subito segnata da me! ottima idea la favetta profumata!!! piace molto anche a me!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...