Anellini con borlotti al pomodoro fresco e pesto

Sì lo so,  quello sfondo grigiastro è abbastanza spiacevole ed appena tollerabile.
Abbiate pazienza, ma è stata una fotografia al volo, scattata poco prima della forchettata numero uno: guardando il piatto infatti, ho avuto l'impressione che *una pubblicata* se la potesse meritare.
Così eccolo qui: un dignitoso ed equilibrato piatto unico, che soltanto in apparenza può essere troppo complicato da preparare {soprattutto dispendioso di energie}. Con un pò di lungimiranza, potete preparare in quantità fagioli, sugo e pesto, così da ritrovarvi bell'e pronti diversi pasti per i giorni a venire...

Anellini con borlotti al pomodoro fresco e pesto 
per una persona

anellini 80 g
fagioli borlotti lessati 1/2 tazza
pomodori freschi 300 g {o passata di pomodoro} da utilizzare poi la quantità che si crede
erbe miste {basilico, prezzemolo, dragoncello, foglioline di sedano} una manciata
pecorino stagionato grattugiato 1 c
olio evo qb
sale
zucchero

Preparate un pesto leggero, pestando nel mortaio le erbette ed il formaggio, unendo l'olio a filo {per la quantità regolatevi voi, secondo la consistenza desiderata. Io l'ho fatto molto sodo}.
Per il sugo, passate al coltello i pomodori {sbollentati e privati della buccia o no, come preferite} e fateli cuocere qualche minuto in una pentola dal fondo spesso, velato con un poco di olio. Correggetene l'acidità con lo zucchero e salate leggermente, poi passateli con il passaverdure. Prelevate la quantità di purea desiderata e rimettetela in pentola ed unitevi i borlotti: scaldate un paio di minuti e tenete da parte.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con i fagioli al pomodoro ed il pesto.

8 commenti:

  1. Il pesto l'ho appena fatto, i fagioli si lessano in neanche troppo tempo, l'unico problema rimane il formato di pasta, è difficilissimo da trovare... comunque proverò con altra pasta perchè il tuo piatto ha davvero un aspetto squisito.
    P.S. Lo sfondo grigio credimi non si nota, l'occhio cade sul piatto, specialmente se è affamato.

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono tanto i sapori compositi e sono giorni e giorni che non faccio altro che condire la pasta con i barattolini che ho in frigo, belli freschi e stuzzicanti. L'accostamento pomodori/pesto/fagioli mi gusta assai e parla di summer time !
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. A me questa foto piace un sacco invece! Quel primo piano è così invitante...trovo che questa pasta-piatto unico sia davvero strepitosa!!!! Hai fatto proprio bene a fargli una fotina! ;-)

    RispondiElimina
  4. La pastasciutta con i legumi non rientra nei menù veneti. A parte la variante in minestra che quella sì si presta ad essere proposta spesso e volentieri! Ottima ottima...
    un abbraccio,
    Sissa
    (p.s. Nel testo in proposito ai fagioli hai scritto cannellini al posto di borlotti) (perdona la precisazione)
    :*

    RispondiElimina
  5. Hai proprio ragione un piatto del genere meritava davvero un post!
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  6. Sarà, ma io lo sfondo lo avevo appena appena percepito. Troppo impegnata a "sbavare" sul primo piano ;-)

    RispondiElimina
  7. un bel primo piatto mi piace per la presenza di tutte quelle belle erbe

    RispondiElimina
  8. Una "pubblicata" se la meritava sì ;) Che bell'accostamento di colori, e che buono dev'essere... un po' rustico, un po' chic, equilibrato e saporito. Mi piace!

    a.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...