Dondolando

Trovare un equilibrio non è semplice, e neppure mantenerlo.

Ma per quanto difficile possa essere, vale sempre la pena.

Un grande abbraccio a chiunque passi, e buona settimana d'inverno :)

Un pomeriggio in serra

A me è sempre piaciuto quel parco.
Sarà che l'autunno è la mia stagione, fatto sta che passeggiare lungo quei vialetti accompagnati da un sole radente è un'esperienza preziosa.

Se poi facciamo una visitina alla serra, che ieri ospitava *DeGustibooks*... beh, come poter pensare di non passarci un pomeriggio intero?









 Buona settimana d'autunno :)

An autumn's tale

Ci sono quelle giornate che sai perfettamente che porterai sempre nel cuore.
Piccole cose, forse per questo meravigliose e impagabili.

Meravigliose perchè in ogni gesto ritrovi volti amici.

Perchè ogni risultato è frutto di un rapporto d'amore profondo.




 Giornate allegre, spensierate, multicolori.



Cari amici ritrovati che ti scaldano e ti accendono un sorriso vero.





Buona settimana d'autunno :)

... e per chi venerdì non c'era...


Che, credevate che vi lasciassi senza?!?

Senza ringraziamenti per i vostri in bocca al lupo e per il sostegno col pensiero? Giammai.
E mi pare giusto aprirvi i battenti della mostra *versione virtuale*, per annullare i kilometri che purtroppo, in molti casi, separano me da voi.

Ma c'è di più.

La galleria virtuale la trovate QUI {anzi, *le*, visto che vi lascio anche l'indirizzo di quella della metà}, e *contiene contenuti extra*  quindi *uuuuuuuuuhhh evviva evviva corriamo a vedere di che si tratta*, per ovvi motivi organizzativi {ce le vedete voi decine e decine di pannelli in pochi metri quadri? No, dico, abbiamo fatto già l'improbabile e chi è venuto lo ha visto bene :D}.

Sappiate poi che ogni fotografia è in vendita {infatti vi guarderà con occhietti sbrilluccichenti *portami a casa*}: per qualunque informazione basta che scriviate a me o alla metà.

Un altro abbraccio grande.
Alla prossima, e grazie ancora!


www.saravarlani.carbonmade.com
sara.varlani(at!)gmail.com

www.ludlogan.carbonmade.com
ludlogan(at!)gmail.com

Dicevamo, di venerdì sera...

Questo è un post dedicato.

Dedicato ad ognuna delle persone che venerdì sera ci sono state: sorprendenti, bellissime, grazie, grazie davvero!

Se tutto è *riuscito*, tanto, tantissimo è merito vostro.
Vi abbraccio personalmente, uno a uno.
Mi ci avete fatto felici :)

Buona settimana!

Eye-down. Mostra fotografica naturalistica

Quanto ho abbiamo aspettato questo momento.

Un'estate di scatti, tanti luoghi visitati, appostamenti, ore sotto il sole.
Selezionare, archiviare, controllare e ricontrollare. Fare le prove di stampa, scegliere il supporto, parlamentare con un sacco di gente, ridere felici con molte più persone. E quante ne abbiamo conosciute, di nuove.

E' con immenso orgoglio che vi presento Eye-down, l'esposizione fotografica mia e della metà, che verrà inaugurata venerdì 11 {prego notare la data 11-11-11}. Per tutte le coordinate vi invito a leggere il volantino qua sopra.

Mi auguro di cuore di poter conoscere alcuni tanti di voi, così come di rivedere vecchi amici. Suvvia, carta e penna: pochi kilometri da Firenze, parcheggio assicurato, spumantino e aperitivo veg, tanti sorrisi e un viaggio nella natura.

Vale la pena, n'est-ce pas?


Parlano di noi anche qui!

Perle d'autunno

 Ci sono giornate in cui è bene lasciare che le immagini parlino per te.

Che raccontino di una colazione lenta, lavorando a maglia, e di un pranzo veloce prima di preparare i bagagli.


 Dell'aria frizzante che ti accoglie, dopo aver posto diversi chilometri tra noi e la città.

Della magia e del calore di riaccendere una stufa.

Dell'incanto delle faggete e dei castagneti, che si offrono nei loro colori più veri e sfavillanti.



 Della serena familiarità e compostezza dei frutteti e dei campi attorno alla borgata vicina.




Vi auguro una buona settimana d'autunno.

In giardino

Questo è un autunno strano. E' diverso.

Guardo l'archivio del blog e vedo che durante i passati settembre, ottobre e novembre era tutto un fiorire di crostate, pies, vellutate minestre e zuppe, puddings e sformati, confetture, millefoglie e quattro quarti. La mia passione per questi mesi si traduceva in una esuberante produzione cuciniera.

Quest'anno è diverso. E' meditativo.
Non ho preparato neanche una marmellata, non ho impastato torte di mele o ritagliato biscotti. Non riesco a fotografarlo, il cibo cucinato. Non me lo spiego, ma ho una sorta di blocco, come se nel comporre il set, operazione che bene o male mi ha sempre fatto compagnia precedentemente ci fosse qualcosa di banale e *da superare*.

Sono giorni di risacca e velati di tristezza, nonostante di impegni ne abbia tanti e nonostante le energie spese si stiano per concretizzare in un bellissimo progetto.

Una cara amica mi ha detto di riconoscere di avere una sensibilità animista: chissà, credo proprio di averla anch'io. Come se nella pioggia che scende, lenta e a piccole dosi, sentissi lacrime amare. Mah.

Stamattina, nel religioso appuntamento al mercato, ho cercato le coccole rassicuranti della mia stagione nella buona frutta e verdura.


Nei buoni formaggi, quelli della nostra terra e acquistati dal solito ambulante. Nei cibi semplici, come delle bruschette infornate per pochi minuti, che hanno sposato la mozzarella fresca con  gli ultimi pomodori dell'orto {per i fiorentini: comprati al mercato del contadino del venerdì mattina, in piazza della Libertà. Vi consiglio vivamente di visitarlo!}.


E mentre il forno cuoceva e io osservavo il giardino che si dissetava sotto il cielo grigio perla, qualcuno dormiva beatamente sotto al tavolo...



Vi auguro una buona settimana d'autunno, che nonostante tutto possa essere calda come uno scialle di lana :)

Nel bosco

 
Ci sono annate in cui la legna brucia bene e scalda a dovere il forno, in maniera costante tanto che puoi infornare e cuocerci tranquillamente la torta di mele, altre invece in cui è bagnaticcia e non stagionata, in parte verde e che stenta ad avvampare, tanto che se ti allontani troppo da casa rischi di rientrare e trovare la cucina infreddolita.

Ci sono tanti perchè, tanto che non conviene neanche starli a pensare tutti.

Troppi perchè.

Perchè, ad esempio, se mi siedo sulla mia poltrona al caldo perdendomi tra le montagne annebbiate, non riesco a smettere di rattristarmi per una giovane vita spezzata.

Perchè, chi lo sa.

Esco di casa e girovago nel bosco.





LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...