Zuccotto di primavera: cioccolato bianco, ricotta e primule

zuccotto di primavera
A dire la verità, prima di questo, non avevo mai preparato uno zuccotto. Anche se, nel senso tradizionale del termine (pan di spagna interno), uno zuccotto proprio non è: si tratta di un dessert decisamente primaverile; candido, dolce e coronato di primule, fatto di pochi e semplici ingredienti usati in purezza.
L'avevo adocchiato da molto tempo su una piccola rivista ahimè fuori stampa adesso (Arte in cucina), ma stagione dopo stagione, primavera dopo primavera, l'ho rimandato.
Finalmente ho trovato il momento adatto (avere un blog a volte ti sprona a portare a termine dei progetti!) per prepararlo, ed ecco qua il risultato: a me è piaciuto moltissimo...

Zuccotto di primavera

ricotta vaccina 750 g
cioccolato bianco di ottima qualità 250 g
zucchero semolato bianco 300 g
acqua di rose 1 C
amaretti 120 g

per i fiori brinati:

primule, violette o altri fiori commestibili
albume 1
zucchero semolato bianco qb

In una ciotola lavorate a lungo la ricotta con lo zucchero; unite l'acqua di rose. Coprite la ciotola con la pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero.
Sbriciolate gli amaretti; passate al coltello il cioccolato riducendolo in piccoli pezzi.
Foderate una forma da zuccotto con una garza sterile e versatevi dentro metà della crema di ricotta: con le mani fatela aderire alle pareti dello stampo e riempite l'incavo che si è creato con la granella di amaretti. Unite il cioccolato alla crema di ricotta rimasta e riempite lo stampo, livellando bene la superficie con una spatola.
Coprite con carta da forno e conservate in freezer per due ore.
Per brinare i fiori, battete leggermente l'albume e pennellateli delicatamente. Cospargeteli con lo zucchero, poco e ripetutamente e poneteli su una gratella ad asciugare.
Circa 20' prima di servire capovolgete il dolce, togliete la garza e decoratelo con i fiori brinati.

primule brinate

33 commenti:

  1. non c'è che dire, la parola d'ordine ormai è fiori, fiori e fioriiii :)
    anch'io son digiuna di zuccotti, ma mi sfamerei volentierissimo con questo! complimenti, è un dolcissimo inno alla primavera :)

    RispondiElimina
  2. bellissimo e molto... Wenny!
    cioccolato bianco e acqua di rose dev'essere ottimo, che consistenza gli dà la ricotta?
    peccato non sia ancora tempo di gelsonini/fiori d'arancio, ti immagini i fiori bianchi sul bianco...?
    buona serata,
    Chiara

    RispondiElimina
  3. Tesoro, se la primavera si potesse paragonare a un dolce, sarebbe senz'altro il tuo meraviglioso zuccotto! Bravissima, come sempre. Baci e buona serata

    RispondiElimina
  4. Eccolo, famoso zuccoto;))!!...Allora anche tu la mia compagna di fiori e aromi?!...Bella ricetta e molto deliziosa!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  5. @sara b: ti ringrazio. Hai ragione, credo che la Primavera personificata gradirebbe uno zuccotto simile :)

    @cavoliamerenda: molto wenny dici? :)
    E' bello compatto: ecco perchè è davvero indispensabile lasciarlo riposare prima di servirlo...
    Caspita, l'idea del tono su tono mi piace da matti: credo che più avanti lo rifarò. Sai, ho una piana di gelsomino e una di caprifoglio proprio di fronte alla finestra ;)

    @Lady Boheme: ti ringrazio, sei tanto cara :)
    Un abbraccio, buona serata a te

    @Oxana: si, eccolo qui! Felice di essere la tua compagna di fiori e aromi 8mi piace come descrizione)!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  6. elegantissimo questo zuccotto!e poi con tutti quei fiori è proprio primaverile!:)
    p.s. c'è un giveaway sul mio blog, ti lascio il link
    http://cris-zuccheroesale.blogspot.com/2010/04/giveaway.html

    RispondiElimina
  7. che dolcezza questo zuccotto, i fiori poi sono meravigliosi!

    RispondiElimina
  8. una nuvola bianca in mezzo a tanta primavera...mi piace questa tua dolce interpretazione culinaria!

    RispondiElimina
  9. bellissimo wennycara e chissà che buono!
    bravissima come sempre...
    simona

    RispondiElimina
  10. sono d'accordo con cavoliamerenda: molto molto wenny!!!
    poi che invidia, tutti quei fiori! ;)

    RispondiElimina
  11. No guarda.. questo non è uno zuccotto.. è semplicemente una meraviglia!
    rimango a bocca aperta...con l'acquolina...

    RispondiElimina
  12. @Cris: benvenuta! Passo con piacere a leggere il tuo blog. A presto!

    @Ely: Ti ringrazio, buona giornata

    @BARBARA: sei molto gentile, sono contenta che ti piaccia :)

    @Antico Valore: :)
    un abbraccio!

    @vaniglia: che è, non ne trovi? Fatti un balconcino e fotografalo dai! :)

    @Chiara: accidenti, sei dolcissima! Un grandissimo bacio!

    RispondiElimina
  13. Il tuo zuccotto primaverile mi ha trasmesso molta serenità stamani...
    Complimenti Wenny, è davvero originale e romantico.
    Buona giornata cara.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  14. in questo periodo ho il pensiero ricorrente di mollare il blog, pero' poi penso "cosa mi spronerebbe a provare cose nuove???": hai ragione, il blog e' un grande stimolo :)

    Annegherei nella cremosita' di questo zuccotto :))

    RispondiElimina
  15. Carissima, questo zuccotto � la quintessenza della poesia, con il suo candore e i bellissimi fiori che lo ornano.
    Devo chiederti scusa per non riuscire a risponderti all'email che ho visto mi hai mandato, ma in ufficio ci sono problemi di connessione e fatico molto a caricare le pagine, non so per quale miracolo sia riuscita, dopo mezz'ora di tentativi, ad aprire questa!

    RispondiElimina
  16. @Carolina: sono felice di averti portato un pochino di serenità, cara. Grazie dei complimenti :)
    Un abbraccio forte

    @Ciboulette: è un brutto pensiero che, ammetto, ha sfiorato anche me. Sappi che tu sei un mio appuntamento fisso però, non mi traumatizzare :)
    Il dolce te lo dedico, se può farti passare un pò di paranoie ;)

    @Onde99: ma figurati, ci mancherebbe: ti capisco più che bene!
    Il tuo commento mi fa oltremodo piacere e mi onora. Ti ringrazio.
    Un bacione

    RispondiElimina
  17. Che meravigliosa creazione molto primaverile!!! Ma al posto della ricotta vaccina, posso usare quella di pecora????
    Baci

    RispondiElimina
  18. Wennycara ma che profumo di primavera in questo zuccotto! :) io in realtà li adoro. li trovo molto creativi e quando posso li metto in pratica.. anzi, ne ho fatto uno proprio ieri sera.. che se avrò tempo forse posterò!! :) ma non ci giurerei :)
    Anche io conoscevo Arte in cucina!... ma mi spieghi perché le riviste più belle cessano tutte?? questo mi preoccupa un po'.
    un bacio!

    RispondiElimina
  19. Semplicemente soave... un abbraccio forte

    RispondiElimina
  20. Wenny davvero strepitoso questo dolce.. e l'uso delle primule mi incuriosisce un sacco... davvero brava... bacio

    RispondiElimina
  21. @the t time: grazie carissima!

    @fantasie: ciao! Certo che puoi: io, quando preparo i dolci, utilizzo quella di mucca perchè meno saporita. Tutto qui :)
    Grazie per essere passata, buona giornata!

    @ciciuzza: chissà che brava che sei: sentirti parlare di creatività mi fa drizzare le antenne e non sto a dirti quanto sarei curiosa di vedere la tua creatura :)
    Vero che er bella "Arte in cucina"? Tanti spunti, tutti così eleganti... è un vero peccato che non esista più (opinabili molte uscite d'oggi).
    Ti abbraccio

    @Marilì: e credo che di soavità e delicatezza tutti abbiamo un pò bisogno. Io te ne mando tanta, ma tanta. Ricambio l'abbraccio e ci aggiungo un bacione a Marta

    @La Cuoca Pasticciona: grazie, è merito della ricetta :)
    L'uso dei fiori in cucina mi ha sempre affascinato, chissà che quest'anno non mi metta a sperimentare!
    A presto e buona serata!

    RispondiElimina
  22. Bello questo zuccotto! complimenti!

    RispondiElimina
  23. mai usato fiori mai fatto zuccotto. sarà che sono una zuccona? la primavera celebrata è quasi più bella in giro per blog che fuori dalla finestra...baci wenny!

    RispondiElimina
  24. Oh Wenny che meraviglia i fiori!!! :)

    RispondiElimina
  25. Lo zuccotto è un dolce tipico della mia famiglia, con ricotta, canditi, cioccolato e il pan di spagna fatto dalla mia mamma. Mi ha sempre intimidito e non ho mai neanche pensato lontanamente di provare a farlo.
    Ma questa tua versione semplice ed elegante, che usa tra l'altro il cioccolato bianco (mia grande e colpevole passione) mi sa che mi farà trovare la forza di prepararlo!
    Baci

    RispondiElimina
  26. per me che amo cucinare con erbe e fiori questo dolce è favoloso!
    complimenti... delicatezza e eleganza!

    RispondiElimina
  27. @Sebastiano Landro: benvenuto e grazie!
    A presto

    @silvia: forse si, ma non baratterei mai la mia finestra che dà sul giardino con la finestra che dà sul web.
    Forse è soltanto perchè sono fortunata.
    Un abbraccio :)

    @Jasmine: grazie carissima!

    @Duck: neanche io avrei il coraggio. Certe preparazioni (soprattutto se cavalli di battaglia familiari) mi mettono una soggezione grandissima. Questo simil-zuccotto è assai semplice e fattibile però ;)
    Un abbraccio

    @terry: ti ringrazio. Anch'io amo moltissimo usare erbe e fiori in cucina...

    RispondiElimina
  28. ah no! il baratto mai. ci prendiamo il web nei giorni di pioggia e la natura tutta sempre! mi piace moltissimo guardare fuori dalle finestre di tutte le case e i luoghi è il "dunque" baci wenny

    RispondiElimina
  29. un ottimo modo per adoperare la ricotta i fiori rendono molto gradevole mettono allegria per quanto mi riguarda

    RispondiElimina
  30. @silvia: non posso non essere d'accordo con te ;)

    @Gunther: oh anche a me mettono allegria, si!

    RispondiElimina
  31. una pianta di caprifoglio... mi sembra di sentire il profumo...

    che dici, si potrà fare l'acqua di caprifoglio?

    RispondiElimina
  32. @cavoliamerenda: che ideona. Si può provare. Guarda che appena fiorisce io ti chiamo, eh? :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...