Sformatini tiepidi di carciofi

sformatini tiepidi di carciofi
Il periodo della "morbidezza assoluta" prosegue indiscusso e indisturbato.
Qualunque ingrediente che abbia la peculiarità di essere croccante finisce sciolto nel pentolino e trasformato in qualcosa di struggente (sento che presto, molto presto cadrò nella spirale dei moelleux).


Morbido non soltanto al tatto:
deve risultare tale a tutti e cinque i sensi. E così arrivederci alle spezie decise, agli agrodolce, agli arrosti e alle crostate, alle schiacciate quanto alla pasta in forno.

Benvenuti sformati soffiati e flan, come recita la mia etichetta.

Sformatini tiepidi di carciofi
x quattro pirofiline del diametro di 12 cm

carciofi spinosi (per me sardi) da pulire 1 kg
limone bio uno spicchio
uova codice 0 2, piccole
grana grattugiato 1 C
latte 1/2 l
acqua 2l
sale
pepe
noce moscata
burro una noce

Pulite i carciofi, tagliateli in ottavi immergendoli via via in una ciotola d' acqua acidulata con il limone. In una casseruola capiente, portate ad ebollizione i 2 l d'acqua e 1/4 di latte; immergetevi i carciofi e cuocete per 20'. Scolateli molto bene e riduceteli in purea utilizzando il minipimer; trasferiteli in una ciotola ampia.
Preriscaldate il forno a 180°C.
In un piatto, sbattete leggermente le uova e unitele alla purea di carciofi, aggiungete il grana, l'altro 1/4 l di latte e condite con sale, pepe e noce moscata grattugiati al momento.
Suddividete il composto negli stampi imburrati e trasferite questi in una teglia che li contenga comodamente. Riempitela d'acqua fino a giungere ai 2/3 del bordo degli stampi; infornate e cuocete per circa 1h.
Sfornate, lasciate raffreddare e sformate sui piatti individuali.

Versione pic-nic: preparate un unico sformato utilizzando una teglia rettangolare; una volta cotto tagliatelo in piccoli quadratini. Proteggeteli durante il trasporto con carta da forno.

16 commenti:

  1. Che delizia e che gusto delicato! Bravissima Wenny! Baci e buona serata

    RispondiElimina
  2. devono essere meravigliosi! adoro i carciofi e presentati così non è la solita cosa ... :-)

    RispondiElimina
  3. buoni buoni gli sformatini specie di carciofi che in questo periodo sono all'apice del loro successo in casa mia! e mi accorgo solo ora che di sformatini io ne ho fatti davvero pochi, rimediare al più presto :)

    Buona serata ^^

    RispondiElimina
  4. W il periodo morbido! ci sta in quest'inizio di primavera!
    Questo flan dev'esser una delizia...che si scioglie in bocca e la pervade di gusto!
    Foto con fiore....stupenda!!!
    Buona Pasqua tesoro!
    :)

    Terry

    RispondiElimina
  5. Mi accodo a terry: evviva il tuo "morbido periodo"! :)
    Che belli quei gerani (sono gerani?) così prepotentemente rosa...
    Un bacio.

    RispondiElimina
  6. @Lady Boheme: ti ringrazio, sei sempre gentilissima. A presto spero!
    Un bacio

    @Ely: infatti in "veste sformatino" sono irriconoscibili. Alla vista, ma al sapore no! :)

    @Mariluna: rimediare rimediare! Sarà l'aria sognante che pervade il tuo blog, ma io ti faccio proprio tipa da "morbidosità".
    Un abbraccio

    @terry: cara, carissima e vulcanica terry :) hai ragione: si sciolgono in bocca!
    Grazie dei complimenti. Auguri anche a te!

    @Carolina: ciao carissima! Te si che ti vedo "soft & sweet mode on" :)
    No, non sono gerani. Sono fiorellini che invadono letteralmente il mio giardino: non in vaso, dovunque! Hanno foglie a forma di cuore 8ma che carini) e sono delicatissimi. Ne ignoro il nome però.
    Un abbraccio forte forte :)

    RispondiElimina
  7. Ti dirò, io sono un'amante del croccante, del cibo adatto a chi ha buoni denti, insomma... Ma i flan di verdura mi piacciono perché mettono d'accordo tutti, anche il Topy che non ama i vegetali. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Che bello e buono questo sformatino!!
    Tantissimi auguri di Buona Pasqua "morbidissima";P!!!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  9. non ho il minipimer. urge porre rimedio. i carciofi sono lussuriosi, così saranno voluttuosi! grazie wen. e buonissima pasqua!

    RispondiElimina
  10. I carciofi... una scoperta relativamente recente (per anni sono stati soltanto la frittata che faceva la mia mamma e che a me non piaceva affatto). Mi segno la ricetta e ci medito...

    RispondiElimina
  11. @Onde99: ma allora siamo a posto! :)
    un abbraccio

    @Oxana: tantissimi auguri anche a te! A presto

    @silvia: oh, il classico passaverdure può andare, ma c'è molto più scarto. Comunque il minipimer è un acquisto davvero valido :)
    Tanti auguri a te

    @Duck: anche io ho questo ricordo sai?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. I carciofi mi fanno impazzire...Però sono costretto a rinunciare a loro e altre verdure per via della dieta priva di fibre che devo seguire. Quindi mi ritrovo sempre con il minipimer in mano, e questa ricetta è da fare il prima possibile! Grazie!

    RispondiElimina
  13. @matteo: ti capisco, seguire una dieta particolare a volte può costare fatica... ma tu mi sembri molto in gamba!
    Sono felice che questa ricetta ti possa essere utile.
    A presto, e viva il minipimer!

    RispondiElimina
  14. complimenti per lo sformatino,a desso è il periodo ideale per preparare i carciofi, io non so eprchè ma associo i carciofi con la pasqua

    RispondiElimina
  15. è un po' che non passo di qui, come mai tutto morbido? solo piacere o sei stata male wenny?
    mi auguro che sia solo per il piacere della morbidezza e della lentezza della primavera...

    RispondiElimina
  16. @Gunther: è vero, asparagi e carciofi rimandano anche me al periodo pasquale :)

    @cavoliamerenda: no tranquilla, tutta questa morbidezza gastronomica è il frutto che mi porta la dolcezza di quest'inizio primavera :)
    (comunque una febbre l'ho presa, ora sto bene però!)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...