Tortine di carote e mela alla cannella

tortine di carote e mela alla cannella
"Tu porti il dolce, io le schiacciate di Aldo e dell'Annina"

"Va bene. Primo cibo zuccherino che ti viene in mente?"

"Carote!"

"..."

Da qui in avanti botta e risposta di questo tipo diventeranno assai frequenti.
Di certo non consumeremo il nostro pranzo su un plaid morbido e con tovaglioli candidi e inamidati, non arriverò dalla mia metà fresca e riposata con un cestino di vimini sottobraccio e un parasole con i bordi ricamati, non ci saranno forchettine e spalmini cesellati, ma tant'è.
Saremo comunque insieme su una panchina, a gustarci la nostra mezz'ora libera in uno spicchio di verde pulito e protetto dagli alberi, con il salato da lui procacciato e il dolce da me cucinato.

Quest'anno ho intenzione di sbizzarrirmi con le preparazioni mini e trasportabili, ma non aspettatevi che le pubblichi :)
Quel che è certo è che sto scoprendo di essere particolarmente attratta da questa dimensione; mi pare quasi un mondo a sè tutto da esplorare e direi che la primavera è proprio la stagione adatta per imbarcarsi in simili avventure...

Tortine di carote e mela alla cannella

farina 00 215 g
zucchero di canna 60 g
lievito 3 c
sale una presa
bicarbonato 1/2 c
cannella in polvere 1 c raso
uova codice 0 1
latte intero 185 ml
mela bio 1, piccola
carote 180 g (circa 4 medio-piccole)
burro 60 g

Imburrate e infarinate una teglia da 12 muffins (io, per praticità, dovendo mangiare i dolcetti fuori casa ho utilizzato dei pirottini).
Lavate la mela e le carote. Raschiate quest'ultime e tritatele con il mixer. Passate la mela al coltello riducendola a dadini.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Setacciate in una larga ciotola gli ingredienti asciutti (farina+zucchero+lievito+sale+bicarbonato). In un'altra terrina sbattete appena l'uovo con il latte; aggiungete la mela e le carote e mescolate quanto basta. In un pentolino sciogliete a fuoco dolcissimo il burro.
Unite agli ingredienti asciutti il composto di latte e uova e versate il burro fuso tutto in una volta. Mescolate il meno possibile, solo per amalgamare gli ingredienti.
Suddividete il composto nei 12 stampi, infornate e cuocete 15'-20' (prova stecchino prima di sfornare).
Lasciateli intiepidire nel forno e disponeteli su una gratella per farli asciugare bene.

21 commenti:

  1. Ma come no? Che delusione: ti avrei vista così bene con un parasole con i bordi ricamati?! Dai, fai uno sforzo... ;)
    Sono sicura che i vostri picnic saranno comunque speciali con delizie come questa...
    Anch'io adoro le mono/mini porzioni! Ed hai ragione: la primavera si addice proprio a queste forme...
    Buon pomeriggio cara!

    RispondiElimina
  2. Che belle!!!
    Carote e mele non le ho mai abbinate...mi paice l'idea!
    Brava!:)))

    RispondiElimina
  3. che bello carote mela e cannella, non ho mai mischiato le mele con le carote mi sembrava strano come abbinamento ma mi piace molto

    RispondiElimina
  4. Secondo me tu sei proprio il tipo da Déjeuner sur l'Herbe! Ma forse la protagonista non era troppo vestita, allora diciamo che ti vedrei bene in un quadro di Renoir, sempre di quelli di ambientazione campestre! Anch'io stavo pensando a dei tortini alla carota, pensa un po', ma poi i miei tesori (parlo delle tre belve, il Topy79 non è incluso tra i tesori di casa) me le hanno rosicchiate tutte...

    RispondiElimina
  5. @Carolina: mh, va bene, potrei, a condizione però che mi accompagni a sceglierne uno :)
    Vero che sono belli tutti così piccoletti? Mi mancano solo dei pirottini carini, e non so proprio dove andare a parare. Suggerimenti?
    Buon pomeriggio a te!

    @terry: è una botta di vitamine; quasi quasi ci starebbe bene anche del miele...
    A presto!

    @Gunther: se ci pensi spesso le mele vengono utilizzate anche nelle insalate. Alla fine non è che mi sia ingegnata chissà quanto :)
    Buon pomeriggio!

    @Onde99: quanto mi piacerebbe infilarmi in uno di quei quadri, hai detto bene! Ho sempre amato gli impressionisti, e poi giù, a seguire, le atmosfere del nostro Signorini...
    Ti seguirò curiosa come sempre, chissà mai che questi tuoi dolcetti arrivino prima di quanto m'aspetti :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Delicate e profumate!! molto particolari e semplici!
    te ne rubiamo una!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. oh, cara, ma allora è come il mio caminetto fatto con il forno? mi piace l'evocazione del picnic.
    però, si fa pure quello vero prima o poi vero? anzi no diciamo che ho deciso che il nostro primo incontro dovrebbe essere tra i cestini cesellati...
    ok no, vabbè, forse tra i libri un po' ammuffiti... allora mi prenoto il picnic per il secondo incontro...
    tre secondi fa ero al telefono con le tue parti...
    cia'

    RispondiElimina
  8. Romantico e tenerissimo il tuo racconto anche senza il cestino di vimini e il parasole! E deliziose e profumate le tue tortine!
    Wenny, sei una persona speciale! Un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  9. @manuela e silvia: prego, accomodatevi!

    @vaniglia: nooo, il caminetto col forno, che figata!!!
    Io direi che un bel pic nic ci starebbe tutto...
    Buona serata!

    @Lady Boheme: ti ringrazio, le tue parole sono dolcissime e molto importanti sai?
    Un abbraccio forte, buona serata a te!

    RispondiElimina
  10. buonissime, fanno tanto primavera, ed hai ragione, sono eprfette per un pic nic!le mini porzioni hanno sempre il loro fascino, anche io mi sbizzarrisco molto a realizzarne!

    RispondiElimina
  11. Ci stai deliziando con morbidi dolci che richiamano voglia di natura ed... erba! Oggi ha gradinato pero' ho delle carote quindi posso sognare un po' il picnic ;-) Baci e buona serata

    RispondiElimina
  12. sto giusto cercando di organizzare un picnic, bellissima la tua idea, la torta di carote è spettacolare!

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. a piedi nudi nel parco.... che bella scena

    RispondiElimina
  15. Benvenuta Cris, buongiorno! Sono felice che ti piacciano.
    A presto!

    @Edda: Buongiorno cara :)
    Sono sicura che riserverai alle carote un dignitosissimo destino! Un abbraccio

    @Alice: Alice! Bentornata! In Central Park? Oddio sono curiosissima della location, tienimi aggiornata ;)
    Un bacione

    @pinguil: lo potessi fare... è che i giardini cittadini sono quello che sono :\
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. eh si, Central Park è decisamente in poleposition come meta..sto solo aspettando che diventi più caldo, qui ancora si gela!!
    se no vedrò di cercare qualche nuovo stuzzicante parchetto :) ti tengo aggiornata!

    RispondiElimina
  17. @Alice: si, fallo (e documenta, con la tua super macchina fotografica)!

    RispondiElimina
  18. i pirottini più fighi in assoluto da hi tech a milano. dai fiori delicati al maculato. io e pà ogni tanto facciamo i fidanzatini. bigiamo il pranzo e con un gelato ciondoliamo nel parco. io col cesto di vimini ci vado al mercato. dico no a sacchetti di plastica e sportine e mi sento una signora!

    RispondiElimina
  19. ecco, io ero rimasta qui, con la voglia di commentare questo post...
    queste tortine hanno un'aria gioiosa e romantica, come le pause sulle panchine che vi aspettano, un po' lente, un po' frizzantine... =)

    RispondiElimina
  20. @silvia: ma che mi dici, bellissimi :)
    lo terrò certo presente quando capiterò di nuovo a Milano!

    @cavoliamerenda: bentrovata allora! Grazie delle tue parole...

    RispondiElimina
  21. Très beau blog, merci pour les détails sur les prises de vue, ça va me faire progresser.

    Consultation voyance gratuite

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...