Tortine al latte con cavolo rosso e pinoli

tortine al latte con cavolo rosso e pinoli
Bianco, rosa e violetto: questi sembrano essere i colori del mio marzo.
Il candore che mi riporta a quest'inverno fitto di neve brillante, il tenue delle tinte pastello dei primi fiori, quelli che coraggiosamente sono spuntati e che sono stati schiaffeggiati da venti e scrosci improvvisi. Cromie che mi mescolano, vicine, distanti, in una danza matta e vorticosa che questo mese, pazzo ballerino per antonomasia, conduce.
Ieri mi sono portata tutto questo in cucina: con una preparazione semplicissima, povera e svelta, che si è rivelata soffice e delicata. Anticipando discretamente i tempi, perfetta nel paniere del picnic di Pasquetta, insieme ad un'insalatina mista tenera tenera...

Tortine al latte con cavolo rosso e pinoli

farina bianca 00 250 g
latte intero 300 ml (oppure 150 ml di latte + 150 ml di panna)
burro 60 g
cavolo rosso 4 foglie
pinoli un paio di manciate
sale 1c raso
pepe nero un paio di macinate

Lavate bene le foglie del cavolo e tagliatele a julienne. Fondete il burro a fuoco dolcissimo.
In una ciotola capiente setacciate la farina e il sale; in un piatto fondo versate il latte e unite a filo il burro, mescolando appena.
Versateli sulla farina e mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto liscio e uniforme. Deve risultare non troppo denso, quindi se necessario aggiungete altro latte. Unite il cavolo e i pinoli, insaporite con il pepe e mescolate bene. Rivestite con dei pirottini una teglia da 12 stampi per muffins e suddividetevi il composto. Infornate e cuocete per circa 30' (prova coltello).
Le tortine si conservano per qualche giorno chiuse ermeticamente in una scatola di latta.

tortine al latte con cavolo rosso e pinoli

20 commenti:

  1. idea stupenda!!!
    troppo belli questo tortini
    ottimo utilizzo del cavolo rosso:)

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono i colori del tuo marzo... ;)
    Anch'io anelo preparazioni da infilare in bei cestini di vimini per il picnic di Pasquetta ("ruzzandolo l'ovo"!)...
    L'idea di queste tortine è davvero originalissima, brava!
    Buon pomeriggio e un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Dei tortini squisiti e invitanti! Bravissima Wenny. Un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  4. @terry: ma figurati, sono la quintessenza della semplicità :)
    Buona giornata!

    @Carolina: i picnic, i cestini di vimini, le tovaglie a quadretti, il sole sulle margherite: ecco alcuni dei motivi per cui amo la primavera! Un abbraccio anche di qua :)
    (ma che vuol dire "ruzzandolo l'ovo"? si vede che non sono fiorentina di Firenze :))

    @Lady Boheme: potremmo organizzare un picnic da Fazio quando fa bel tempo no? ;)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  5. Tesoro, se continua così il pic nic di Pasquetta lo faremo stendendo la tovaglia sul pavimento del salotto!!! :-) ma questi tortini sono comunque deliziosi: quando li ho visti su flickr ho creduto che fossero muffins alla violetta!!! Ma sono più contenta di scoprire che sono salati!

    RispondiElimina
  6. Molto molto belli!! Anch'io sul Flickr pensavo che sono di violetta;)......un bacione!
    P.S. Il miele ( quel famoso ) non c'è ancora in azienda!! Aspetto!

    RispondiElimina
  7. no dico, ma dove le trovi queste ricette wenny?
    sono così... ultreterrene, è come se tu venissi da un mondo a parte!
    (il tutto è un complimento, oddìononsicapisce...)
    'bbaci
    ;-P

    RispondiElimina
  8. @Onde99: ti dirò, a me andrebbe bene ugualmente :)
    Sai che anche a me le fotografie hanno dato l'impressione che le tortine fossero ripiene di violette candite? Appena lì sotto la crosticina pronte a sbucare :)

    @Oxana: ma grazie! Per il miele non preoccuparti, quando arriva arriva :)
    Un bacione!

    @vaniglia: :)
    non le pesco da nessuna parte, perchè non ho tempo materialmente di sfogliare, ricercare, etc...
    Magari potessi! Me le invento (e infatti sono iper-semplici) lì per lì.
    notte notte :)

    RispondiElimina
  9. *wenny: sono molto affascinata da questa cosa che ha in peso più latte della farina, e l'effetto è così... immateriale!
    sospettavo che fosse proprio tua, ma volevo proprio sentirlo dire, perchè io, nonostante la mia apparente spregiudicatezza, che poi non è altro che sbadataggine-incoscienza, non rieuscirei mai ad inventare una cosa tanto... tanto leggera(?)
    braverrima, cara!

    RispondiElimina
  10. @vaniglia: beh, non aspettarti la torta paradiso :)
    A me interessava, e francamente non so dirti il perchè, farmi una "coccola lunare". Con questo direi che posso fare le valigie, il signor St. Venant ha fatto abbastanza tutta la settimana, il mio cervello ha bisogno dell'aria frizzante della montagna :)

    RispondiElimina
  11. Particolari queste tortine! abbiamo ancora dei cavoli verdi fuori...quasi quasi ci facciamo un pensierino!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. la trovo un idea molto simpatica

    RispondiElimina
  13. @manuela e silvia, gunther: è vero, un'ideuzza nata lì per lì :)
    Buonanotte!

    RispondiElimina
  14. Questa sì che è jazz improvisation !!! Brava Wenny, sempre un piacere passare di qui e quante cose nuove ho trovato, il post degli odori è delizioso e profuma di cose care e tenere... ciao carissima

    RispondiElimina
  15. il primo picnic il mio sparso lo ha fatto ieri con stuoini e coperte sulle nevi all'olmatello. a saperlo gli preparavo la merenda. bellissima tortapiuma, ho pensato ai mirtilli ed è stata un sorpresa vedere che era salato. i tuoi colori sono delicatissimi wenny. un bacio.

    RispondiElimina
  16. @Marilì: detto dalla regina delle jazz improvisation è un onore!
    Felice che tu ti senta sempre a casa. Un abbraccio

    @silvia: e io apprezzo moltissimo i tuoi di colori, la scrittura i profumi... sai che in questo fine settimana ho preparato due volte le scorzette candite (venerdì sera a casa e sabato sera su in montagna)? Delicious.
    Un bacione a te

    RispondiElimina
  17. Il cavolo rosso nelle tortine non ce l'ho ancora infilato... ma adesso potrei, con questi tuoi suggerimenti!
    Brava! A presto

    Sabrine

    RispondiElimina
  18. questi tortini sono fantastici! :D solo per il colore del cavolo cappuccio. Hai ragione perfetti nel cesto del pic nic di pasquetta :) ma anche per una bella passeggiata in mezzo alla neve ;)
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. @sabrine: grazie, mi fa tanto piacere leggerti :)
    Buona serata

    @ciciuzza: ciao cara, a proposito di colore del cappuccio: il giorno dopo ho fatto una vellutata e... quasi ci spaventavamo a mangiarla! E' VIOLA VIOLA!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Merci de partager cette information utile! Espérons que vous allez continuer avec le genre de choses que vous faites.

    voyante

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...