Lo conoscete?

cavolo siculo
Incantata dal suo bizzarro, quasi clownesco capo che pare incipriato col violetto d'un carciofo, l'ho preso con me.
Perchè lasciare la vecchia via a volte, non solo in cucina, è semplicemente necessario.

A breve...

18 commenti:

  1. Lo vedo bene in pentola ma più che altro in tavola, al centro per la precisione. E' talmente carino che si presta ad essere utilizzato come decoro.

    RispondiElimina
  2. Sì, si è decisamente incipriato...
    Attendo curiosa...

    RispondiElimina
  3. ma sai che mi pare di averlo visto da qualche parte...?
    solo che nessuno me l'ha ancora presentato.
    aspetto allora che sia proprio tu a farci fare conoscenza :)

    RispondiElimina
  4. @Antonella: sai che mi piace quest'idea? Anche la tavola quotidiana può essere valorizzata, basta così poco, basta vedere le cose con occhi diversi, come hai fatto tu :)
    Buona giornata!

    @Carolina: pensa che proprio sotto alla sua cassetta c'erano i carciofi... :)

    @vaniglia: oggi c'è in programma una zuppa con un misto di cavoli, quindi lui lo rimando. Diventerò io stessa una crucifera? :)))

    RispondiElimina
  5. @the t time: abbiamo scritto insieme :)
    Lo farò con piacere :)
    Baci

    RispondiElimina
  6. Mia cara wenny sai che è bellissimo!... questa tonalità sul violetto è deliziosa!
    Grazie per il tuo gradito commento, un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  7. ma è ornamentale o commestibile? =D

    RispondiElimina
  8. amerò per sempre l'uomo che mi si dovesse presentare con un mazzo di cavol-fiori :-)

    RispondiElimina
  9. oh, un bel cavolfiore viola! Ma sai che è tipico delle mie parti?
    Come lo cucini?

    RispondiElimina
  10. @Lady Boheme: grazie a te, buona serata!

    @cavoliamerenda: è di più, è entrambi!!!

    @salsadisapa: :D :D :D

    @smo: si, l'ho scoperto martedì :) sai che non ho la più pallida idea di come cucinarlo? tropp tempo non ho, quindi a breve conoscerete i risultati :)

    RispondiElimina
  11. basta lavarlo, tagliarlo seguendo i suoi ciuffi e lessarlo in acqua calda senza coperchio. Poi condire con olio e qualche goccia di limone.
    semplice e buonissimo ...
    e poi ci sono tante ricette tradizionali molto elaborate, magari più avanti ne riparliamo, posto qualche cosa!

    RispondiElimina
  12. ti immagino work in progress... a presto

    RispondiElimina
  13. @simo: grazie, sarebbe bellissimo! Io aspetto, senza fretta :)
    per adesso, come vedi più in su, mi sono arrangiata come meglio ho potuto ;)

    @pinguil: vedi sopra ;)
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
  14. Ciao
    questo tipo di cavolfiore io lo compro sempre quando torno nella mia terra, a Catania.
    La tradizione di casa di mia mamma vuole che sia utilizzato per fare il risotto...Ha uno strano colore all'inizio, ma viene di un delicato verde chiarissimo. Il sapore è delicato, davvero buono. Si prepara come un normale risotto : si lessano le cimette in acqua leggermente salata, si fa il soffritto di cipolla, si tosta il riso, si aggiungono le cimette, e poi il brodo pocco alla volta. Alla fine si può mantecare con un pò di parmigiano e appena una noce di burro (non necessario). Ricettina banale, scusate :)

    RispondiElimina
  15. Benvenuta Magale :)
    Non trovo affatto banale questa ricetta: ti ringrazio moltissimo invece, se riesco a ritrovarlo ci provo. Quest'anno non è che mi sia data particolarmente ai risotti :\
    Passa quando vuoi!

    RispondiElimina
  16. Passerò sicuramente spesso, mi piace molto il tuo blog. Devo trovare il coraggio di farne uno mio, ma non avrei molto tempo da dedicargli e non vorrei trascurare una cosa così piacevole.
    Altra notizia su questo cavolfiore. A Catania lo chiamano "u bastaddu", e spesso si trova di un colore viola accesissimo...In centro, al mercato del pesce che fanno vicino al Duomo, sotto gli archi della marina, si vedono banconi pieni, in inverno, sono un tocco di colore starordinario in contrasto con il verde delle foglie.
    Appena mia mamma la "molla" magari vi posto la ricetta dei "broccoli affogati".
    Bacioni
    Ale

    RispondiElimina
  17. Allora aspetterò felice la nascita del tuo blog, quando sarà sarà :)
    L'immagine del cavolo viola acceso è davvero molto bella...
    Buona giornata!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...