Ballerine polacche

Ballerine!
L'altro giorno scorrazzavo felice per il web alla ricerca di un dolcetto a me nuovo e inconsueto.
Non una torta però, qualcosa di piccolo, di semplice, infornabile a nastro e confezionabile.
Ero forse inconsapevole preda dello spirito delle buone feste, che suggerisce lezioso alle giovani invaghite di cucina di preparare biscottini e dolciumi come doni?
Nooo, macchè.

Forse un pochino.

Fatto sta che ho trovato quello che faceva al mio caso su un blog che ho scoperto da poco. E' quello della cara Ela, una personcina graziosa che ha avuto la meravigliosa idea di tenere un blog bilingue :)
La ricetta originale in lingua italiana si trova qui (sul vecchio blog), io ho apportato soltanto alcune modifiche.



Ballerine polacche

uova 1
zucchero semolato bianco 2C
bacca di vaniglia 1
farina 00 2/3 di bicchiere
semi di papavero
confettura di mirtilli bio qb

Preriscaldate il forno a 180°C.
In una terrina montate l'uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; aprite longitudinalmente la bacca di vaniglia e con un coltellino asportatene i semi . Uniteli al composto di uovo e zucchero.
Incorporate la farina, se necessario aumentate la dose fino all'ottenimento di un composto abbastanza denso in modo che, una volta trasferito nella sac-a-poche, sia agevole formare delle palline poco più piccole di una noce. Quest'operazione va effettuata su una teglia rivestita di un foglio di carta da forno. Cospargetele di semi di papavero e cuocetele fino a doratura (almeno 15 minuti, ma controllate, i forni sono strani!).
Una volta raffreddate, unitele due a due con un cucchiaino di confettura.

Ballerine!

13 commenti:

  1. Buon pomeriggio cara!
    Quel blog l'ho scoperto di recente pure io (non mi ricordo più grazie a chi...) e lo trovo molto bello. Non saprei dirti bene perché, ma trovo che abbia un forza (nelle immagini, nelle ricette, nei racconti,...) che ti colpisce subito...
    Secondo me era già l'atmosfera natalizia che ti sussurrava di confezionare e infiocchettare quel qualcosa di piccolo... Era lei, era lei... ;)
    Posso farti una domanda: ma risultano un po' morbidi tipo merendina (perdonami questo termine così industriale!) o più biscotto style?
    A presto e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Ciao cara!
    Guarda che coincidenza, io ero di là da te indaffarata a interrogarti sulla forchettina e tu eri qui :)
    Io ho conosciuto il blog di Ela tramite Alex di Cuoche dell'altro mondo, in occasione del "post rosa" dedicato alla campagna per la prevenzione del tumore al seno; sono d'accordo, ha un'aura tutta sua...
    La consistenza delle ballerine (quanto mi piace questo nome!) è quella di un biscotto secco e ciò mi riempie di gioia: francamente l'"effetto saccottino" mi disdice :)
    un abbraccio!
    (p.s.: vedrai che presto ti calerai nel mood dell'infiocchettamento :))

    RispondiElimina
  3. Ballerine polacche strepitose, devono essere la fine del mondo!

    RispondiElimina
  4. che delizia devono essere! fra l'altro la polonia a casa mia è... come dire... di casa. :) nel senso che la famiglia di mio marito è per metà polacca, dunque potrei far loro proprio una bella sorpresa... :) buona serata, cara.

    RispondiElimina
  5. conosco anch'io Ela, brava e interessanti le sue ricette, ho adocchiato anch'io certi panini ai mirtilli ;-)....questi sono meravigliosi, sembrano delle bomboniere golose...un'assaggio lomeritano senza esitare.
    Un'abbraccio sincero :)

    RispondiElimina
  6. @Lady Boheme: ancora non le ho assaggiate... poi ti dir(emo)ò :) buona serata!

    @the t time: ma pensa te! un commento è più efficace di un meme :)
    non so se siano dolcetti conosciuti a livello nazionale o meno... non vorrei farti fare una figuraccia (comunque, che li conoscano tutti o no conta fino ad un certo punto: la provenienza è certificata, la mia fonte più che sicura!).
    Un bacione, se li farai sappimi dire :)

    @Mariluna: che bello vederti passare carissima; ti sento super impegnata e per questo ti sono ancora più grata di trovare il tempo per leggermi.
    Buona notte :)))

    RispondiElimina
  7. Be, fantastiche! Belle e leggere, senza neanche un filo di burro! Grazie per la ricetta, da ricordare!

    RispondiElimina
  8. Deliziosissime queste ballerine dalla farcia dolcissima e la superficiale crosta di semini ........
    Grazie per la segnalazione: non conoscevo Ela!

    RispondiElimina
  9. Trovo queste ballerine polacche esteticamente molto gradevoli.
    Grazie per avermi fatto conoscere il bel blog di Ela. Lo metto tra i miei favourites!

    RispondiElimina
  10. ma sono deliziose! e non c'è neanche il lievito :O guarda me le segno subito perché come dici tu i forni sono strani, e il mio fa sempre a cazzotti coi lieviti :) baci!

    RispondiElimina
  11. @Alice: eh si, sono tanto caloriche quanto la marmellata che ci metti praticamente! buon fine settimana :)

    @lenny: mmh si, nella mia c'erano anche alcuni mirtilli interi... baci!

    @Duck: vero? E' anche per questo che le ho scelte; se viste come regalo è un punto in più! un caro abbraccio

    @salsadisapa: sono semplicissime e molto veloci, l'importante è azzeccare la densità dell'impasto, per evitare lo "spatasciamento" :)
    un bacione a te!

    RispondiElimina
  12. Una danza golosa e graziosa! Sono bellissimi, originali ed allegri. Che bello quando arrivano soffi da altre sponde.
    Baci e buon fine settimana

    P.S. Grazie per l'indicazione di stamattina di là ;-)

    RispondiElimina
  13. @dada: grazie carissima. buon lunedì :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...