Conserva speziata di rosa canina

rosa canina/4
Ecco la seconda mandata.
Ci credete se vi dico che continuo a trovare bacche? Chissà, forse è un'annata particolare, anche di funghi ne spuntano molti: pare proprio che invitino alla raccolta e alla cucina.
Che si tratti di riproposizioni tradizionali a noi care o di sperimentazioni è un dettaglio: il piacere insito nei gesti è comunque prezioso.
Questa qui sotto è una preparazione a cui non sapevo trovare neanche il nome: ho optato per una semplice "conserva" perchè alla fine è quel che è, niente di speciale.
Ma bella e buona (e faticosa, come la confettura!).

Conserva speziata di rosa canina

rosa canina 1 kg di bacche mondate*
zucchero semolato bianco 500 g
aceto di vino rosso 600 ml
cannella 1 stecca
chiodi di garofano una decina
scorza d'arancia a pezzettoni, di una

Scottare le bacche in acqua bollente per un paio di minuti; disporle su un canovaccio pulito e lasciare sgocciolare e passate al coltello, riducendole a pezzettoni.
In una pentola capiente e dal fondo spesso, scaldate a fuoco dolce l'aceto con la stecca di cannella e i chiodi di garofano. Quando comincerà a sobbollire, togliete la cannella (a piacere anche i chiodi) e versate lo zucchero. Preparate come di consueto uno sciroppo, sciogliendo bene lo zucchero; unite le bacche a pezzettoni e cuocete qualche minuto. Spengete e togliete dal fuoco.
Con un cucchiaio prelevate le bacche e suddividetele in vasetti ben puliti dopodichè versateci sopra lo sciroppo rimasto.
Procedere con la sterilizzazione come descritto qui.
Credo che si accompagni bene ai formaggi mediamente stagionati o perlomeno a me piace su quelli "lattosi": il contrasto con l'aspro del frutto mi è molto gradito... Chissà se mi verrà la voglia di provarla su qualche arrosto... vedremo!

*Tagliare il picciolo e l'estremità opposta del frutto, aprirlo a metà ed eliminare i semi e la peluria bianca interna.

rosa canina/3

24 commenti:

  1. senti, io non so più che dirti!
    posso mica continuare come un'idiota a dire braava, beello?!
    la cosa che mi affascina, poi, è pensare al posto da cui vengono le bacche...

    'notte.

    RispondiElimina
  2. Ma le trovi tutte te?!?!
    A quando una scampagnata insieme in cerca di bacche di rosa canina?!?!
    In realtà, un paio di fine settimana fa durante una "gita fuori-porta" le avevo adocchiate, ma purtroppo non mi sono potuta fermare, perché in compagnia di ospiti... O meglio, non mi sono potuta fermare perché in quel momento non stavo guidando io la macchina... Altrimenti avrei accostato nel primo minuscolo spazio disponibile e avrei coinvolto tutta la macchina in una raccolta collettiva. ;)
    Buonanotte Wennycara!

    RispondiElimina
  3. Un'altro gran bel lavoraccio!!! certo che se l'albero c'era il coraggio di provare ce l'avrei avuto, spero per 'l'anno prossimo.

    ps: sai che metà di quell'albero sdraricato da mi marito sta quasi tutto dall'altra parte della staccionata?....ma nel giardino dei vicini :(((

    RispondiElimina
  4. Ehi, che lavorone.
    Io sono ancora all'ABC delle conserve e delle marmellate e per ora ho approcciato solo quelle facilissime, perché non mi sento affatto in grado di sostenere prove più sostanziose.
    Intanto mi godo i risultati delle fatiche altrui, anche quelli virtuali, come il tuo bel post.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. @vaniglia: graaazieee!
    Ehm, sai che questo fine settimana ci torno, in quel luogo benedetto? Stavolta non m'imbuco nelle siepi, ho deciso, basta così. Inforcherò solo la digitale per parlarvi di lui al rientro.
    Bacioni :***

    @Carolina: eheh, già ti vedo: sterzata veloce freno a mano schizzo via dall'auto con tanto di cestino e su veloce tra le siepi (ovviamente in tasca custodisci la chiave, dell'auto, si sa mai che qualcuno voglia farti un dispetto ;))!
    Ti dico: le ho trovate sia in montagna sia qui nei paraggi. Quelle utilizzate per i due round di confettura vengono da una decina di chilometri da qui :) (ho aggiornato il post della confettura dopo la seconda prova).
    Un abbraccio e buona giornata!

    @Mariluna: vengo a darti una mano :)
    Quest'albero mi è già simpatico :)))
    buona giornata!

    @pinguil: non dir niente: te ne offro un vasetto virtuale :)
    baci!

    @Duck: allora piano piano chissà che non ti prenda la voglia: c'è da dire che è un frutto molto particolare, anche se si zucchera molto rimane il suo gusto aspro... che a questo punto deve piacere. Altrimenti manca il motivo principe di tanta fatica!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. E' la prima volta che approdo al tuo blog e mi piace tantissimo. Lo trovo accurato, belle foto, e ottime ricette... ma scusa l'ignoranza, ma cosa è la rosa canina??? Non è un fiore???
    Stefania

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefania, benvenuta!
    La rosa canina è proprio una specie della famiglie delle rose, una parente "selvatica" (infatti si trova in forma di siepi/arbusti ai margini dei boschi).
    La fioritura avviene tra fine primavera e inizio estate: sono fiorellini dai petali molto delicati, bianco-rosati. In autunno la pianta perde i fiori e fruttifica: sono proprio le bacche che si utilizzano per cucinare :)
    per approfondire ti rimando qui http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_canina.
    a presto!

    RispondiElimina
  8. Sono innamorata della tua maestria nel gestire un frutto così difficile... non ho mai trovato il coraggio di raccoglierlo per preparare qualcosa di commestibile (per le composizioni sì, quando me ne occupavo sradicavo interi cuespugli di rosa canina!!!), perché non sono in grado di individuarne il punto di maturazione e, soprattutto, di non spazientirmi di fronte a tutti questi passaggi... Però le foto sono magnifiche!

    RispondiElimina
  9. Wennycara perchè il blogroll con il tuo blog non si aggiorna e mi rimanda ad un post di aprile? hai controllato il feed?

    Ho le bacche in giardino, ma non ho mai pensato di usarle, ma tu mi hai fatto venir voglia con questa ricetta e con questa meravigliosa foto ( che obiettivo usi?) un bacio

    RispondiElimina
  10. @Onde: maestria??? no no no, per carità, sono goffi esperimenti!
    Adesso che l'hai detto sono molto curiosa delle tue composizioni... che meraviglia, chissà...
    Andiamo a raccogliere! Magari m'insegni, mi dai delle dritte sulle decorazioni e io ti faccio vedere (per quel che so) come riconoscere le bacche buone da quelle andate... un bacione!

    @Milla: non preoccuparti, non sei la sola ad avere questo problema :\
    un'amica si è prodigata di scovare il perchè ma sopratutto la risoluzione e c'è riuscita!
    Nel tuo blogroll, al posto del link diretto al mio blog metti questo, che rimanda direttamente a feedburner
    http://feeds.feedburner.com/Wennycara
    finora ha funzionato!
    Obiettivo? seee, magari, chi la vede una reflex? io no :\
    Uso una comunissima digitale compatta della Panasonic, che però dà le sue soddisfazioni!
    a presto, buon pomeriggio :)

    RispondiElimina
  11. è da un po' che penso e ripenso alla tua marmellatata di rosa canina, ora ecco la conserva... è vero, è una annata ricca di funghi (che fino ad ora abbiamo divorato freschi freschi) e di bacche; eppure ancora non ne ho raccolte, se non qualche rametto solo per bellezza!
    Speriamo nel prossimo fine settimana, mi hai davvero incuriosita con questa preparazione, ed era da tempo che cercavo qualcosa a proposito di rosa canina... ciao!

    RispondiElimina
  12. Le bacche hanno un colore stupendo e tu sei una fotografa spettacolare! Complimenti per la nuova veste grafica del blog

    RispondiElimina
  13. Continui a tentarmi, dovrei venire a fare un giro! Le foto sono molto poetiche :-) Buona serata cara

    RispondiElimina
  14. @simona: eccome li ricordo i tuoi funghi, da quelle meravigliose fotografie! hai una campagna davvero splendida vicino :)
    buona serata!

    @Lady Boheme: grazie :) baci

    @dada: grazie, faccio quel che posso con i mezzi che ho a disposizione ;)
    buona serata a te

    RispondiElimina
  15. bellissime foto e fortuna sfacciata! =)
    ma dove le trovi tutte queste bacche?
    PS: sto per entrare anch'io nella fase marmellate a gogò, sarà l'autunno?

    RispondiElimina
  16. Grazie, ho fatto la modifica ed ora tutto funziona..
    allora complimenti hai una gran mano per fare delle foto così con una compatta!

    RispondiElimina
  17. @cavoliamerenda: sembra impossibile ma vi giuro che le trovo vicino a casa mia...
    che bello le marmellate, mi piacciono! sarai un appuntamento immancabile ;)
    buona serata!

    @Milla: che bello, ne sono felice: è fastidioso non avere gli aggiornamenti sott'occhio :)))
    a presto!

    RispondiElimina
  18. *wenny: mi pare di vederti, sai?

    RispondiElimina
  19. io so di aver lasciato un commento qui, ma non lo trovo più..sigh

    comunque diceva che io adoro le cose rosa e le cose che sanno di rosa!
    queste bacche sono fantastiche...ma dove le trovi??

    RispondiElimina
  20. @Alice: mmm... blogger mangia i commenti! :)))
    Le trovo vicino a casa, sia quella di "città" (a pochi km) che di montagna. Presto farò un post ;)
    ciao!

    RispondiElimina
  21. ciao! ho scovato il tuo blog per caso ed è davvero bello...complimenti!
    riguardo alla rosa canina...hai ragione...quest'anno ci sono tantissime bacche!
    noi ci abbiamo fatto una grappa aromatizzata...e quelle avanzate le ho seccate per decorare casa...hanno un bellissimo colore! a presto!

    RispondiElimina
  22. Ciao Serendipity, benvenuta! Mi fa sempre un gran piacere accogliere nuovi visitatori :)
    davvero ne hai trovate molte anche tu? chissà che belle decorazioni...
    passo dal tuo blog, buon fine settimana e a presto!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...