Una terrazza tra Firenze e Siena

E di là?

Altro assaggio delle ferie, che già sento lontanissime e sfuggenti nei ricordi.
Il nostro desiderio di calma e serenità ci ha portato, tramite una fortunata associazione di idee, ad affittare una dependance di un antico casale, situato nella campagna fiorentina: ancora vicini a casa quindi, eppure catapultati in spazi e tempi lontani da quelli che conosciamo (a onor del vero potevamo dirci stranieri in patria: eravamo pressochè circondati da tedeschi :)).
Qui siamo a Marcialla, nel comune di Tavarnelle: abbiamo speso una delle nostre giornate a Monteriggioni, in provincia di Siena, dove, oltre ad assaporarne la storia rimanendo (ahimè) con un retrogusto amaro in bocca per la troppa spettacolarizzazione, ho constatato con piacere come mister f. abbia gradito uno dei miei locali "doverosi" quanto a enogastronomia ;)
Buon viaggio!

Marcialla, Firenze

Marcialla, Firenze

Fuori dalle mura

Monteriggioni, Siena

Fuori dalle mura

E' tutto qui...

In piazza

Un momentino?

I chiaroscuri della pietra

Dritto, rovescio, dritto...

O ti siedi o entri

Santa Maria Assunta, Monteriggioni, Siena

Santa Maria Assunta, Monteriggioni, Siena

Passeggiando

Dal rosso al consunto

Permesso? Troppo sole!

12 commenti:

  1. cara....
    ti ho un attimo chiamato in causa nel mio post del rientro... non mi uccidere!
    baci tanti.
    domani è settembre, un mese bellissimo.
    :)

    RispondiElimina
  2. La vorrei pure io questa terrazza tra Firenze e Siena...
    Ah, che posti!
    Adoro quelle porte in legno sgangherate, vissute, che hanno tante storie da raccontare...
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Ciao cara Wenny,
    mi ricordo il posticino dove hai portato anche noi a mangiare...che bei ricordi, che bei giorni...
    Immagino che mister f. abbia gradito molto e spero di ritrovare ancora quei sapori insieme a voi.
    Un abbraccio...Sonyart

    RispondiElimina
  4. @vaniglia: bentornata :)
    ti ho risposto sul tuo blog (mannaggia a te :P)
    bacioni!

    @Carolina: davvero... ogni volta che mi fermavo per fotografarne una i turisti passanti facevano faccie del tipo "ma il monumento ai caduti no, eh?"!
    un abbraccione anche a te :)

    @Sonyart: cara.. quanto mi sei mancata :)
    molto, molto volentieri. uno squillo e si fissa!
    baci baci, a presto!

    RispondiElimina
  5. Sono immagini di rara bellezza che se associate a ricordi di giorni vissuti i relax diventano magiche e fortemente evocative :))

    RispondiElimina
  6. Bellissime!!!! ancora acceo é il mio ricordo di quei posti, una coicindenza incredibile peccato non saperlo prima...purtroppo non siamo riusciti a visitare Monteriggioni, alla prossima volta tanto la Toscana é un passaggio obbligato che facciamo con grande piacere!
    Grazie per la visita cosi', ripassero' anch'io :-)

    RispondiElimina
  7. @lenny: già, evocative. chissà quante volte scorrerò quest'album durante l'inverno :\
    buon pomeriggio!

    @mariluna: che piacere leggerti qui! anche le tue foto sono bellissime, hai saputo incorniciare a meraviglia quel che ti circondava. sei la benvenuta, ci leggiamo o di qua o di là ;)

    RispondiElimina
  8. Un posto incantato Monteriggioni, ci fermammo al ritorno dal mitico Arnolfo a Colle Val d'Elsa, dove avevo portato lamia famiglia per festeggiare l'acquisto del nostro appartamento. E così sostammo lì qualche ora, nella bella piazzetta, nei vicoli, e tu mi hai riportato alla mente quel bel pomeriggio primaverile di una decina di anni fa, l'aria ferma, sospesa, del paese. Il silenzio e i nostri sorrisi. Anche tu hai sorriso in mezzo a tanta bellezza, vero Wenny ? Fa così bene al cuore...io penso proprio che la bellezza sia nutrimento per l'anima. A te il merito di illuminarne sempre un bel pezzo e regalarcelo fra queste pagine. Ciao !

    RispondiElimina
  9. che meraviglia di posto e di post!
    ciao

    RispondiElimina
  10. @Marilì: appartamento? Seconda casa o a Roma? in ogni caso, proprio perchè è un gioiello (questo come molti altri), dispiace infinitamente vederlo svenduto ai turisti... hanno aperto un museo che dovrebbe raccogliere e presentarne la storia medievale, ma è nient'altro che un'accozzaglia di manichini e riproduzioni in resina di armi che i turisti possono provare :\ una sagra del kitsch insomma.
    Per il resto, a ben guardare e forse andandoci in periodi più calmi, corrisponde davvero alla tua meravigliosa e aderente descrizione. Grazie delle belle parole.
    Baci :)

    @simo: ti assicuro che la campagna da quelle parti è splendida e vale una visita ;)
    a presto, un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. @salsa: quante storie raccontano... è stato una bella idea fotografarle, sotto gli sguardi basiti degli altri turisti :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...