Leggendo Tolstoj

nascoste

C'è chi dice che sono sinestetica.
Ho passato un periodo durante il quale associavo a particolari situazioni emotive ricette intere: per dir meglio, figuravo in determinate forme gastronomiche quel che avvertivo a pelle. Rimaneva in me una fotografia di questa o quella preparazione, ognuna riassunta da uno speciale e unico tripudio di forme, cromie, sapori e profumi.
Altro che sinestesia.
Fatto sta che ieri sera, a conclusione di un serrato periodo lavorativo, mi sono sorpresa a chiedermi se ci fosse qualcosa di particolare che ben descrivesse il mio essere in quel momento. Un guazzabuglio di chissà che cosa ha restituito questo.
Susine.
Piccole, regalate da amici, finite in marmellata ad opera della momi.
Mi sono ricordata di una frase del grande Tolstoj, contenente per l'appunto una sinestesia, a mio parere splendida.
Così, in un attimo di incontrollabile necessità di leggere proprio QUEL romanzo, ho fatto una cosa mai provata da me fino a ieri.
Ho scaricato l'e-book e ho iniziato a leggere Anna Karenina, fino a che il sonno ha avuto la meglio.

"[...]Rimase a lungo immobile, con gli occhi aperti nel buio, e le pareva di sentire la luminosità del proprio sguardo [...]".

10 commenti:

  1. Gli e-book sono una strana esperienza, vero?!
    Succede sempre anche a me di associare a determinati momenti particolari ricette, ma mi piace...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Wenny, che gioia sapere che anche tu sei sinestetica... credevo di essere l'unica al mondo, come credevo di essere l'unica al mondo a conoscere il significato della parola sinestesia, del resto :-) Io associo profumi e consistenze, sapori e colori e poi esprimo i miei stati d'animo sotto forma di suoni e temperature. Se ami questo genere di accostamenti, ti consiglio Baudelaire... ma forse lo conosci già, sicuramente meglio di me...

    RispondiElimina
  3. Mi hai fatto venire voglia di rileggere Anna Karenina.
    Adoro i classici e mi piacerebbe riprenderli, ma ogni volta vengo distolta dalle novità :))

    RispondiElimina
  4. Wenny avrei bisogno di chiederti un consiglio...
    Ho notato che da ieri non funziona più l'aggiornamento dei miei post negli altri blog. Praticamente quello che succede a te nel mio blogroll.
    Volevo sapere se hai capito da cosa possa dipendere e se sai come risolvere il problema...
    Grazie e scusa per il disturbo.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. @Carolina: controllando la guida di blogger ho visto che lunedì 01/07 è stata effettuata la manutenzione della piattaforma di blogger; nella sezione "problemi noti" c'è un post, il più recente, datato proprio lunedì, che riporta dei malfunzionamenti su Friend connect. Tra le tante, a causa di questo, c'è scritto che potrebbero verificarsi cose del tipo "non stai seguendo nessun blog": che abbia problemi anche il feedburner? Questi malfunzionamenti parrebbero "fixed" a ieri. E' probabile che la piattaforma italiana sia ancora indietro.
    Al momento non ho trovato di meglio. Oggi pome farò una ricerca più accurata.
    Baci e... non disturbi mai, pazzoide! ;P

    RispondiElimina
  6. Cara Wenny,magari riuscissi a riprendere qualche libro in mano (o sul desktop). Ma troppe le cose che mi si affollano dentro e intorno e quello che è stato il mio nutrimento per 40 anni ora è sospeso nel buio di una quotidianità di fatti. Troppa concretezza uccide il pensiero e l'animo. Ma so che è una cose temporanea. So che prima o poi arriverà l'alba a spegnere questa lunga assenza. Ogni tanto riprendo alcuni dei libri che mi sono più cari e li rigiro fra le mani per qualche minuto, sfogliandoli disordinatamente cogliendo quà e là qualche frase (nostalgia struggente) ma poi ricomincio con i mille doveri con cui sono perennemente in debito... Un abbraccio fortissimo e... visto che nel saltellare qua e là probabilmente è saltato anche il commento che credevo di averti lasciato a proposito del tuo cosy birthday, ti lascio ora un augurio profondo, dolce e brillante di tutto quello che di meglio c'è al mondo, solo per te, Wenny dolce. Un bacio.

    RispondiElimina
  7. @Carolina/primo commento: è stato un amico a farmi conoscere gli e-book. Sono sempre stata scettica, sopratutto per l'adeguatezza delle traduzioni dei libri stranieri (se ci fai caso in molti e-book c'è una scheda, prima del download, dove è indicato il "livello di affidabilità"). Ammetto però che pò avere degli interessanti sviluppi come idea.

    @Onde99: ne sono felice! questo conferma l'idea che mi sono potuta fare leggendoti, in sintesi una personcina dotata di spiccata sensibilità (molto altro chiaramente, ma la rete da quel che può e trovo che sia sufficiente così :))
    Nota di colore: nel mio passato da adolescente-ribelle trascorso al liceo artistico leggevo Baudelaire in bagno, prendendomi pause mooolto lunghe da lezioni che trovavo noiose :P

    @lenny: uhm, allora sto parlando con un'onnivora in tutti i sensi! Verrò a chiederti consiglio allora, sei mica su Anobii?

    @Marilì: mi intristiscono un poco queste righe. Mi manca l'energica Marilì che ho imparato a conoscere, un pò lo avvertivo dall'aria che c'è su Gustoshop...
    Lo sai meglio di me e l'hai anche già detto, tutto passa e tutto si rinnova. Se non hai fede, sono sicura che hai una grande, bellissima e granitica forza di volontà.
    Grazie per gli auguri, da te sono importantissimi.
    Un abbraccio stretto stretto e consolatorio.

    RispondiElimina
  8. Sono su Anobii, ma i classici che ho letto in epoca liceale e molti altri libri non sono menzionati, perchè mi sarebbe costato troppo tempo e così ho inserito solo i libri letti negli ultimi anni :))

    RispondiElimina
  9. @lenny: dici niente! proprio questo intendevo: posso aggiungerti?
    ciao!

    RispondiElimina
  10. Certo che puoi: ti aggiungo anch'io, anche se frequento poco il sito.
    Sono passata per segnalarti la libreria dei lettori golosi di maricler, anche se forse ne sei già a conoscenza :))

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...