Condimento alle noci {Ada Boni}



Penso che capiti e basta.
E' pur vero che certe "qualità" possono aiutare e che alcuni sono casi davvero disperati, per i quali si può tranquillamente affermare che finchè sopravviverà la categoria a cui appartengono sopravviveranno anche i take away cinesi, gli speedy pizza e le kebaberie. Precisiamo fin da adesso che non nutro nessun tipo di risentimento o di astio nei confronti dei signori sopracitati; sebbene alcune esperienze non siano state delle migliori, come si dice, non si può fare di tutta l'erba un fascio e quindi non ne faccio affatto.
Detto questo mi sento libera di esprimere il mio dispiacere, sottile ma persistente, nel vedere che la nostra cultura culinaria viene troppo spesso bistrattata o barattata, per qualcosa di più semplice/comodo/rapido ecc... (fate voi) e che le preparazioni tradizionali vengono o abbandonate o stravolte.
Secondo importantissimo appunto: se si può dire, se ha qualche senso logico, tengo a dire che non sono "reazionaria" in cucina. Adoro la sperimentazione, la reinterpretazione e il revival ma alla sola, unica e imprescindibile condizione per cui si sia consapevoli di quello che si fa. Che si conosca (almeno un pochetto :)) quello su cui si va a mettere le mani: se mi permettete un paragone artistico/pittorico (azzardato, troppo forse... ma magari diventa un pò più chiaro), si potrebbe pensare a un giovane pittore che inizia la sua carriera dandosi all'astrattismo, senza essersi preso la briga di provare a schizzare, perlomeno una volta, un bronzo greco.
I pericoli in cui si incorre sono numerosi, senza tirare comunque in ballo questi si può certo dire che così facendo ci si priva di una parte di cultura davvero preziosa.
Tornando all'inizio quindi: cos'è che capita, che può capitare?
Di avvertire la necessità di un ricettario classico, che "insegni" davvero. Cercando in cucina ho trovato l'altro giorno Il talismano della felicità, di Ada Boni. Mi sono messa a leggerlo e vi dirò che sono rimasta impressionata dalla quantità di cose che si possono imparare. Tutto descritto con grande chiarezza e semplicità. Vi consiglio di dargli un occhio, a mio parere va davvero conosciuto...
Purtroppo in questi giorni ho una gran quantità di lavoro da sbrigare, quindi non ho potuto cucinre niente di importante: qualcosa dovevo pur provare però! Ho scelto un condimento per la pasta, semplice e stuzzicante; l'ho preparato velocissimamente dopo pranzo (ecco spiegata la brutta foto... pessima luce da me dopo mezzogiorno!).
Buon fine settimana a tutti.

Condimento alle noci (da Il talismano della felicità di Ada Boni)

burro 100 g
gherigli di noci 100 g
zucchero a velo 25 g
cannella
sale

Passate i gherigli di noci in forno caldo per qualche minuto, privateli della loro pellicola e tritateli grossolanamente.
Tagliate il burro a pezzi, montatelo a crema con una forchetta e, sempre mescolando, incorporateci i gherigli tritati. Condite con lo zucchero a velo, un nonnulla di cannella e un pizzico di sale.
Questo condimento è particolarmente adatto a paste all'uovo sia fresche sia secche.

9 commenti:

  1. eheheh,
    mi associo ;-)
    (anche se avrei evitato volentieri di gelarmi il sedere a disegnare a mano libera i ruderi del foro romano prima di passare al tecnigrafo, e, poi, all'aggeggio infernale!!!)

    MA CHE SUCCEDE SEI DIVENTATA BIANCA!!!???

    RispondiElimina
  2. Sono diventata bianca perchè ho dovuto CENSURARMI!!!
    Il fatto è presto spiegato: il template che io utilizzavo aveva in sè obbligatoriamente i banner pubblicitari di google. Ne ho trovati di veramente indecenti, e mi scuso con chi sia passato e li abbia letti. Ho rimosso il template e adesso, in attesa di una veste a me più consona, rimango neutra :)
    speranzosamente,
    wenny

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Wennycara,apprezzo veramente la tua saggezza ed e' come un trovare una lucina in una notte buia in mezzo alla campagna.. io ho tre figli e li ho sensibilizzati alla cultura del cibo come coccola del palato e della mente,ma anche come dici tu creare una cosa tua solo tua partendo dall'origine e mettendoci passione. a volte basta poco.. oggi pero' e' piu' importante andare a vedere chi e' vestito meglio o chi ha l'auto piu' bella..per fortuna che ogni tanto spunta una lucina..
    anna maria

    RispondiElimina
  5. Benvenuta lacucinaincantata, è un piacere averti qui.
    Apprezzo molto il tuo commento e ti ringrazio, le parole di una madre sono sempre dolci e ricche di buonsenso, amorevoli e al contempo dotate della giusta fermezza, perchè un figlio vi possa fare cieco affidamento.
    Torna quando vuoi, sarò felice :)

    RispondiElimina
  6. Questa crema di noci aromatizzata mi stuzzica assai...io molto spesso consulto l'artusi, è una continua fonte di ispirazione
    Un bacio
    fra

    RispondiElimina
  7. Intrigante questo condimento! Un condimento dolciastro per la pasta, a me potrebbe anche piacere ma a qualcum'altro in casa forse no.
    Semplice cmq, val la pena di provare!
    Buona giornata!
    iLa

    RispondiElimina
  8. Ti avevo scritto un lunghissimo commento sul mio rapporto personale con il Talismano, ma non so se mi si è impallato il sito o cosa e mi sa che me lo sono giocato... niente, per dirti che il Talismano mi ricorda la mia mamma e quando, da piccola, la guardavo cucinare... Bacioni

    RispondiElimina
  9. @Fra: concordo, l'artusi è un piacere da leggere anche se non si vuol cucinare qualcosa in particolare :)

    @iLa: essì, se riduci le dosi poi... in più è burro, s conserva più che decorosamente ;)

    @Onde99: oh no, davvero? che peccato non ho letto niente...
    che immagine dolce quella di madre e figlia in cucina...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...