A' rebours: Mousse au chocolate di Elena

E' da un po' di tempo che questo blog raccolglie le mie divagazioni culinarie; evidentemente il cibo, ma sopratutto la scelta e la preparazione di una ricetta mi sono terapeutiche. Assomiglia alla lettura di un libro. Assomiglia, badate bene: credo che ciò che accomuni questi due impegni sia il distendersi della mente, il dispiegarsi delle proprie ali su spazi sconfinati mano a mano costruiti, e mentre un buon libro ci porta nell'ozio latino, il far cucina tende a coccolarci, a mostrarci che (in fondo, magari l'autocritica tende a coprire) siamo bravi e dunque proviamo soddisfazione. E molto spesso ci riporta indietro, al tempo che fu, magari di quando eravamo piccoli e la cucina non la vivevamo da protagonisti... almeno per un altro po'.
Comunque: questa mousse l'ho preparata stamattina per la merenda; la ricetta, mi ricordo come se fosse ieri, la scrisse la mia amica a lapis sul vecchio quaderno con la copertina verde, sotto dettatura della madre al telefono.


Mousse au chocolate
per 4 bicchierini

cioccolato fondente al 75% 200 g
uova 4
estratto di vaniglia 1c
sale una presa

Sciogliere a bagnomaria a fuoco lento il cioccolato ridotto a pezzettoni, allungate con una cucchiaiata di acqua. Travasate in una terrina di ceramica e fate raffreddare. Intanto separate le uova: mettete i tuorli in una ciotolina e in un'altra, capiente, i bianchi. Montateli a neve ben ferma con un pizzico di sale. Tornate ad occuparvi del cioccolato: unite uno alla volta i rossi d'uovo, mescolando velocemente e a lungo; aggiungete l'estratto di vaniglia. Incorporate un cucchiaio alla volta i bianchi montati a neve, mescolando delicatamente sempre nello stesso senso e dal basso verso l'alto. Versate nei bicchierini e lasciate in frigo per almeno 4 o 5 ore.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...