Cake vanigliato e granella di zucchero


Ieri sera, tardo pomeriggio, rientro a casa. Borsa e portatile erano più pesanti del solito. La sessione estiva è conclusa e, in generale, per la popolazione studentesca di fronte alle vacanze sembra che anche l'anno accademico sia bell' e chiuso. Sorvolo sul fatto che non è proprio così (non è affatto così ma lasciatecelo credere) ma per me e le due Cecilie uscire ieri da santa Verdiana con il libretto firmato ha significato una cesura netta e completa con un anno e mezzo di lavoro snervante, di vicissitudini sconfortanti e di conferme continue sulla opinabile funzionalità della nostra università.
E' il caso di dire che questa benedetta firma ce la siamo sudata, e che il punto finale ce l'abbiamo messo (perdonatemi se porto al plurale questa memorabile frase) quando "le sVenturAte risposero"...
Non ci rimane che organizzare una cenetta per festeggiare care ragazze!
Un ringraziamento particolare va a Damianos e Maria Cristina che ci hanno sostenuto con tanta pazienza, a quest'ultima posso permettermi di mandare anche un bacione.

Questa chronica può esser vista come premessa a ciò che di seguito viene enarrato, o meglio redatto, perchè come già si sa, preparare un dolce (sebbene davvero non siano la mia passione) mi cura dallo stress. Ecco una versione personale di una ricetta che ho trovato da un foodblogger (che mi perdoni, non ricordo più quale sia... dovesse venirmi in mente metterò subito il link!).


Cake vanigliato e granella di zucchero

farina
300 g
zucchero 100 g
uova 2
burro 120 g
latte 150 ml
lievito vanigliato 2c e 1/2
sale una presa
vanillina una fialetta
granella di zucchero qb

Preriscaldate il forno a 180°.
In una ciotola mescolate gli ingredienti asciutti (farina, lievito, zucchero e sale). Sciogliete a fuoco bassissimo il burro e unitelo. Mescolate.
In un'altra ciotola sbattete le uova e aggiungete il latte. Versatevi gli ingredienti dell'altra ciotola poco alla volta e amalgamate fino a ottenere un composto omogeneo.
Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake e versatevi l'impasto. Da qui ci sono due versioni, io stamattina ho optato per la seconda: o cospargete il dolce con la granella e poi infornate, oppure infornate e dopo aver fatto raffreddare e sfornato il dolce spennellate la superfice con un cucchiaino di confettura di albicocche (o quella che volete) sciolta in acqua e poi cospargete con la granella.
In entrambi i casi infornate a 180°C per 40-45 min, ma controllate bene facendo la prova stecchino. Lasciate raffreddare a forno spento e sfornate.



Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...