Risotto al profumo d'arancia, carote e pisellini

Eh si eh. I nostri we, fuori porta o non, stanno diventando sempre più pericolosi... Quelle che erano partite come sfide ai fornelli stanno diventando sinonimi di coccole gastronomiche spinte: una goduria anche per il cuore, oltre che per lo stomaco, ovviamente.
Fatto è che s'impone di ridimensionare queste delizie cercando di aderire al quanto mai azzeccato "in medio stat virtus". Sani compromessi, è il caso di dirlo.

Tanto per cominciare, un taglio alle sfornate per colazione: stamattina ho provato il porridge di Alex: una meraviglia assoluta! Complimenti vivissimi davvero; ho studiato tutta la mattina con una gran carica e sono arrivata all'ora di pranzo con un giusto languorino: come sfamarmi? Ho aperto il frigo, fatto due calcoli. E' venuto fuori questo risottino semplicissimo ma delizioso.


Risotto al profumo d'arancia carote e pisellini
Ingredienti x 2:

riso vialone nano 120 g
cipollotti freschi 2 piccoli
pisellini surgelati un paio di pugnelli
carota 1
brodo vegetale 500 ml
scorza d'arancia grattugiata
prezzemolo qb
s&p
olio evo

Scaldate in una tazza il brodo.
Affettate sottilmente i cipollotti; scaldate un cucchiaio di olio evo in una casseruola e fate soffriggere i cipollotti a fuooco dolcissimo, dopodichè metteteli in una ciotolina e teneteli al caldo da parte.
Tamponate con uno scottex il fondo della casseruola appena usata ripulendola dai residui del soffritto; scaldate un altro cucchiaio di evo e unite il riso, alzate la fiamma e fate tostare per un paio di minuti.
Aggiungete il primo mestolo di brodo, abbassate la fiamma e lasciate assorbire. Unite il soffritto e proseguite normalmente la cottura del risotto per ca 15 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo alla volta e solo quando il precedente sarà completamente assorbito.
Nel frattempo lavate e mondate la carota, tagliatela a rondelle sottili e bollitela insieme ai pisellini per ca 10 minuti. Scolate e tenete al caldo.
Aggiustate di sale e pepe il riso, senza esagerare; a un paio di minuti dalla fine del tempo di cottura aggiungete le verdure appena cotte e rimestate. Aggiungete alcune foglie di prezzemolo tagliate a pezzetti, una grattugiata abbondante di scorza d'arancia, rimestate nuovamente e spengete il fuoco. Mantecate qualche minuto a coperchio chiuso con un giro di olio evo.
Servite.

2 commenti:

  1. questi risotti con le veridure a me piacciono sempre, mi risolvono il pranzo senza appensatire per il pomeriggio.

    Francesca

    RispondiElimina
  2. Vero? E il riso è così versatile :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...