Le verità nascoste (o perse)

Fosse casuale. Potrebbe essere curioso, anche utile, volendo.
E invece no. Considerando che da qualche settimana a questa parte è diventato rigorosamente quotidiano, inequivocabilmente mattutino, comincia a infastidirmi. Il rito del caffè? Macchè, sia mai! Ancora al calduccio delle coperte, ormai già sveglia, chiara e netta mi si forma in mente una semplicissima e sbalorditiva affermazione: una verità assoluta circa una questione sulla quale mi arrovello da tempo. Assomiglia a una sentenza pronunciata dalla "coscienza vergine" (mettiamola così...dal grillo parlante!).
E poi, tra caffè vari, maratone per rendersi presentabili, prova nervi sui viali di circonvallazione, ticket del parcheggio, et similia questa consapevolezza si affievolisce, lasciandosi appannare dalle frettolose considerazioni in sedici ore di attività raziocinante.

Almeno fino alla mattina dopo.

3 commenti:

  1. Le verità mattutine, quelle che vengono non appena apri gli occhi, sono le più giuste: sono le più sincere e le meno condizionate.

    RispondiElimina
  2. Ciao, x la routine quotidiana non posso farci nulla ma meno male che non ho la macchina quindi problemi di parcheggi non ne ho :-)ma ne ho degli altri, per non avere la macchina :-( Non amo scrivere ed ho aperto un blog e ti ho risposto pure :-) tutto merito tuo che mi hai spronata a farlo.eh si..mi sà che ci sto prendendo gusto.continuo a farmi un giro nel tuo blog..ciao

    RispondiElimina
  3. *meredith
    sono d'accordo con te...e sono così giuste e azzeccate che faccio fatica a accettarle!

    *webmaster
    grande!keep in touch ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...